UFO negli Stati Uniti e in Canada: c'erano foto e video

Nuove rivelazioni su un argomento misterioso e affascinante
Per la prima volta in 50 anni
Immagini inspiegabili
Un oggetto triangolare che lampeggia e scompare
Un altro oggetto che incrocia un aereo militare
Un'origine extraterrestre?
Una minaccia alla sicurezza nazionale?
Un piccolo numero di casi inspiegabili
Un mistero ancora inspiegabile, ma strano
Casi che non possono essere spiegati
Mezzi di propulsione inesistenti
Circa 400 avvistamenti UFO
Il mito dell'area 51
L'incidente di Roswell
Dichiarazioni di Bob Lazar
Abbattere il mito
L'incidente del porto di Shag
Un caloroso benvenuto per gli alieni
Declassificazione dei casi di
Incontreremo mai gli alieni?
Oumuamua: tecnologia extraterrestre o semplice asteroide?
C'è già stato un avvistamento confermato, secondo Avi Loeb
L'ultima volta che la questione UFO è stata sollevata al Congresso degli Stati Uniti
Progetto libro blu
Indagine del Pentagono
Il rapporto dell'amministrazione Trump
Un totale di 144 incidenti dal 2004
C'è vita altrove?
Nuove rivelazioni su un argomento misterioso e affascinante

Il fenomeno degli UFO è una fonte inesauribile di fascino. Ultimo capitolo: una serie di immagini e video di "fenomeni aerei inspiegabili" che sono stati mostrati nientemeno che al Congresso degli Stati Uniti.

Per la prima volta in 50 anni

Una serie di fotografie e immagini in movimento che fino ad ora erano documenti riservati sono state presentate al Congresso degli Stati Uniti il 17 maggio 2022 e sono state esposte alla prima audizione pubblica sugli avvistamenti UFO tenuti negli Stati Uniti in 50 anni. Una "testimonianza storica", come l'ha definita il Washington Post.

Immagini inspiegabili

Il vicedirettore dell'intelligence navale degli Stati Uniti, Scott W. Bray, è colui che ha mostrato al Congresso americano una serie di immagini che potrebbero suscitare dubbi anche a coloro che sono più increduli quando si parla del fenomeno degli UFO. Lo stesso Bray lo ha sottolineato durante la sua presentazione in riferimento a una delle immagini: "Non ho una spiegazione di cosa sia quest'oggetto".

Un oggetto triangolare che lampeggia e scompare

Una delle immagini mostrate da Scott W. Bray e catturate da una telecamera di sorveglianza notturna del Naval Air Systems Command degli Stati Uniti era di una specie di oggetto triangolare che si librava nel cielo americano e si fermava per un momento. L'oggetto, come spiegato da Scott W. Bray, non sembra avere un sistema di propulsione, ma alla fine lampeggia e scompare.

Immagine: Comando del sistema aereo navale

Un altro oggetto che incrocia un aereo militare

In un secondo esempio, le immagini sarebbero state riprese, sempre secondo la spiegazione del vicedirettore dell'intelligence navale, da un aereo militare operante su un campo di addestramento, con il quale sarebbe stato individuato un oggetto sferico che stava rapidamente transitando davanti al cabina di pilotaggio.

Immagine: Comando del sistema aereo navale

Un'origine extraterrestre?

Scott W. Bray sottolinea che i team dell'intelligence statunitense non hanno ancora scoperto nulla di "origine non terrestre" in nessuno di questi "incidenti", poiché nessun materiale organico o minerale o detrito inspiegabile è mai stato recuperato, e non hanno nemmeno tentato di comunicare con gli oggetti o ricevere da essi eventuali tentativi di comunicazione. Da notare che ha detto: "non ancora".

Una minaccia alla sicurezza nazionale?

I membri del Congresso degli Stati Uniti erano più preoccupati che si trattasse di una minaccia alla sicurezza degli Stati Uniti da parte di altri paesi (mediante l'uso di tecnologie sconosciute). Tuttavia, la possibile origine extraterrestre di questi incidenti aleggiava nella mente dell'intero pubblico in sala.

Un piccolo numero di casi inspiegabili

Infine, il sottosegretario alla Difesa per l'intelligence e la sicurezza Ronald Moultrie (nella foto) ha lasciato in sospeso il mistero, ammettendo nella sua dichiarazione, riportata da BBC News, di non essere stato in grado di fornire una spiegazione ragionevole per alcuni degli incidenti registrati nel loro database.

Un mistero ancora inspiegabile, ma strano

Secondo Ronald Moultrie, la maggior parte degli avvistamenti UFO riportati può essere spiegata. "Qualsiasi oggetto che troviamo può probabilmente essere isolato, caratterizzato, identificato e, se necessario, mitigato", ha affermato. Ma che dire di questi numerosi incidenti misteriosi?

Casi che non possono essere spiegati

"C'è una piccola percentuale (di eventi) in cui ci sono caratteristiche di volo che non possiamo spiegare con i dati che abbiamo. Quelli sono ovviamente quelle che ci interessano di più", ha detto Bray.

Mezzi di propulsione inesistenti

L'esercito americano afferma che gli oggetti coinvolti in questi UAP (fenomeni aerei inspiegabili), tutti registrati in questo database, sembrano non avere mezzi di propulsione, il che è tecnicamente impossibile da decifrare.

Circa 400 avvistamenti UFO

Secondo le informazioni pubblicate da BBC News, esiste un database ufficiale di rapporti sugli UFO negli Stati Uniti in cui sono descritti circa 400 avvistamenti, 11 dei quali quasi finiti in incidenti con aerei americani. Molti eventi simili si sono verificati anche in Canada.

Il mito dell'area 51

Il mistero degli UFO ha dato origine a leggende persistenti. Che dire della famigerata Area 51, quella base militare top-secret nel deserto del Nevada che ha dato origine a numerose teorie del complotto e che secondo molti ospita i resti di veri alieni?

L'incidente di Roswell

L'area 51 è diventata un mito per via dei voli di velivoli supersonici che è stata in grado di ospitare, ma soprattutto per l'incidente del 1947 a Roswell, New Mexico, quando è stato ritrovato uno strano manufatto, legato subito ad una possibile visita extraterrestre.

Dichiarazioni di Bob Lazar

Inoltre, nel 1989, un uomo di nome Bob Lazar affermò di aver lavorato nell'Area 51 e, secondo la sua testimonianza, di aver visto lì immagini di alieni. Ha assicurato che il governo degli Stati Uniti ha utilizzato le strutture per esaminare gli UFO. Tuttavia, non ha mai presentato prove conclusive su questo.

Abbattere il mito

Seth Shostak, un astronomo dell'Institute for the Search for Intelligent Extraterrestrial Life, sostiene, secondo la BBC, che le prove dell'esistenza di UFO o di una presenza extraterrestre nell'Area 51 sono "povere e aneddotiche". "I testimoni oculari sono il peggior tipo di prova che ci sia, sono prove scadenti", dice in un video della sua organizzazione.

L'incidente del porto di Shag

Ma ci sono altri casi che sono stati menzionati. Come quello che sarebbe accaduto in Canada, dove si parlava di un presunto UFO che si schiantò sulla costa atlantica del Paese sotto gli occhi dei pescatori nell'ottobre del 1967. È stato chiamato "l'incidente di Shag Harbor", che spinse addirittura la Royal Canadian Mint a emettere un francobollo commemorativo.

Foto: Società dell'incidente UFO di Shag Harbor

Un caloroso benvenuto per gli alieni

La febbre dell'ufologia in Canada ha persino portato alla costruzione di una pista di atterraggio per UFO a St. Paul, una piccola città dell'Alberta. La piattaforma sopraelevata di 30 tonnellate, costruita nel 1967, è stata progettata dall'ex sindaco della città, Jules Van Brabant, ed è stata inaugurata da Paul Hellyer, ex ministro della Difesa nazionale.

Foto: Sito ufficiale del Comune di Saint-Paul

Declassificazione dei casi di "fenomeni aerei inspiegabili"

Ma lungi dalle teorie del complotto e dai costrutti aneddotici volti ad ospitare civiltà extraterrestri, la realtà è che le ultime notizie su "fenomeni aerei inspiegabili" aprono una nuova strada alla speculazione sulla possibilità che ci siano visitatori sul pianeta Terra e che questi visitatori provengano dallo spazio.

Incontreremo mai gli alieni?

Avi Loeb, il presidente più longevo del dipartimento di astronomia di Harvard, ha assicurato in un'intervista a The Independent di essere convinto che l'umanità troverà gli extraterrestri e che sarà in grado di assistervi.

Oumuamua: tecnologia extraterrestre o semplice asteroide?

Nel suo libro del 2021 intitolato "Extraterrestrial: The First Sign of Intelligent Life Beyond Earth", Avi Loeb crede che Oumuamua, una roccia spaziale delle dimensioni di un campo da calcio e visibile dalla Terra per soli 11 giorni, potrebbe essere una specie di alieno- tecnologia costruita e non una cometa o un asteroide.

C'è già stato un avvistamento confermato, secondo Avi Loeb

Avi Loeb ha spiegato a The Independent: "Le dimensioni estreme di Oumuamua, la sua sconcertante luminosità, i suoi movimenti simili a quelli di una nave e la sua spettacolare accelerazione di 87 chilometri al secondo mentre lasciava il sistema solare" hanno convinto che questo sia stato il primo avvistamento confermato di vita extraterrestre intelligente da parte dell'umanità , grazie alla posizione di un oggetto che era, presumibilmente, tecnologia extraterrestre.

L'ultima volta che la questione UFO è stata sollevata al Congresso degli Stati Uniti

Guardando indietro, l'ultima volta che questi temi furono discussi al Congresso degli Stati Uniti fu nel 1966, in due sessioni convocate da Gerald Ford (poi divenuto presidente), in un momento in cui si parlava di un avvistamento avvenuto in Michigan con numerosi Testimoni.

Progetto libro blu

L'indagine sull'incidente è stata chiamata dalla US Air Force "Project Blue Book". L'indagine è stata inizialmente spiegata come attribuita al "gas di palude", ma alla fine è stata chiusa quando si è concluso che era impossibile confermare quale oggetto fosse stato visto e che comunque non rappresentava una minaccia per la sicurezza del paese.

Indagine del Pentagono

Il capitolo successivo ha avuto luogo nel 2017, quando diversi media americani come il New York Times, la CNN e il Washington Post hanno riferito che il Pentagono stava cercando di indagare sugli avvistamenti UFO da parte di piloti militari che sostenevano di averli visti quasi "giornalmente" e che avevano persino interferito con impianti di armi nucleari.

Il rapporto dell'amministrazione Trump

A seguito di una richiesta del Congresso degli Stati Uniti nel 2020, l'amministrazione di Donald Trump ha promesso di pubblicare un rapporto sulle informazioni in suo possesso sugli avvistamenti di UFO dopo diversi casi inspiegabili negli ultimi due decenni.

Un totale di 144 incidenti dal 2004

Solo un anno dopo, nel 2021, il direttore dell'intelligence nazionale statunitense ha pubblicato un rapporto in cui affermava di non avere spiegazioni per dozzine di incidenti legati agli UFO. Un numero ben al di sotto dei circa 400 che sono stati declassificati quest'anno, 2022.

C'è vita altrove?

Gli UFO sono un segnale di tecnologia extraterrestre o  un avvertimento delle potenze straniere sotto copertura? Per le menti razionali, la spiegazione extraterrestre non regge. Ma c'è anche il motto del famoso cartello che l'agente Mulder ("X-Files") ha nel suo ufficio dell'FBI: "Voglio crederci".

Más para ti