Quando Blockbuster disse di no all'acquisto di Netflix

Ricordi quando Blockbuster dominava il mondo del videonoleggio?
Blockbuster era popolare quanto Netflix 25 anni fa
Sono passati 20 anni
Blockbuster ha commesso un errore cruciale
Blockbuster era il negozio di videonoleggio più famoso
9.000 negozi in tutto il mondo
Netflix ha ucciso le star della videoteca
John Antioco
Reed Hastings
Una proposta inconfutabile che è stata respinta
Netflix all'epoca valeva solo 50 milioni di dollari
Una decisione commerciale fatale
Le mitiche buste rosse
L'Accesso totale di Blockbuster non era abbastanza
Troppo poco e troppo tardi
Netflix ha continuato a crescere
Adattarsi ai tempi significa sopravvivere
Ricordi quando Blockbuster dominava il mondo del videonoleggio?

Netflix è un gigante dello streaming con oltre 200 milioni di abbonati in tutto il mondo, che ha cambiato il modo in cui guardiamo film, programmi televisivi e documentari.

Blockbuster era popolare quanto Netflix 25 anni fa

Netflix oggi è ciò che Blockbuster era 25-30 anni fa. Potrebbe sembrare storia antica, ma ricordi i giorni in cui l'apertura di un blockbuster nella tua città era davvero eccitante??

Sono passati 20 anni

Grazie a Netflix, gli spettatori hanno ora a disposizione un intero negozio di video a portata di clic, con la possibilità di guardare i contenuti quando e dove vogliono. E soprattutto: non preoccuparti di restituire il VHS o il DVD in tempo!

Blockbuster ha commesso un errore cruciale

Il successo di Blockbuster all'inizio del 21° secolo sembrava utopico. E proprio per questo Blockbuster ha commesso l'errore più grande della sua storia con Netflix. Un errore che li ha portati alla bancarotta e a scomparire.

Blockbuster era il negozio di videonoleggio più famoso

Blockbuster era la catena di negozi di videonoleggio più nota. Il loro logo blu e giallo era conosciuto in tutto il mondo e, come abbiamo detto, era IL negozio di videonoleggio.

9.000 negozi in tutto il mondo

Nel 2004 Blockbuster ha raggiunto l'apice della sua popolarità, con oltre 9.000 negozi in tutto il mondo e 60.000 dipendenti. L'immagine del marchio Blockbuster si è confrontata con giganti come Nike o Coca-Cola. L'immagine qui mostra che nel novembre del 2004 c'erano 5.716 negozi solo negli Stati Uniti.

(Foto: Youtube/V1 Analytics)

Netflix ha ucciso le star della videoteca

È interessante notare che a quel punto Blockbuster aveva già firmato la sua condanna a morte come azienda.

John Antioco

Era il 2000 quando una piccola start-up propose a Blockbuster un'idea rivoluzionaria. Reed Hastings, il fondatore della piccola azienda, ha incontrato John Antioco (nella foto), CEO di Blockbuster, e gli ha fatto la sua proposta.

Reed Hastings

Il giovane imprenditore ha proposto al colosso di diversificare i prodotti che aveva da offrire. La proposta comprendeva tutto, dall'offerta di noleggi illimitati attraverso un canone mensile alla possibilità di noleggi online.

Una proposta inconfutabile che è stata respinta

Reed Hastings ha proposto a John Antioco l'opportunità di entrare a far parte della sua start-up. Accettando questi cambiamenti, avrebbero modernizzando il modello di business obsoleto di Blockbuster. La risposta dell'amministratore delegato della catena di videoteche è stata ridere del giovane uomo d'affari, rifiutare la sua proposta e buttarlo fuori dal suo ufficio.

Netflix all'epoca valeva solo 50 milioni di dollari

John Anticoco aveva appena rifiutato, nel 2000 l'acquisto di Netflix per... 50 milioni di dollari! Un'azienda che, a metà luglio 2021, valeva 240.000 milioni di dollari.

Una decisione commerciale fatale

Più di due decenni dopo, basta guardare dove si trova Netflix e dove si trova Blockbuster: Netflix ha la sua sede di lusso su Sunset Blvd. a Hollywood, e Blockbuster non è altro che un debole ricordo.

Le mitiche buste rosse

Prima del boom di Internet, la piattaforma di streaming iniziò con un sistema di noleggio di contenuti, inviando DVD nelle case degli Stati Uniti per posta nelle famose buste rosse.

L'Accesso totale di Blockbuster non era abbastanza

Anche se Blockbuster ha avuto ancora qualche anno di gloria, l'arrivo dello streaming li ha colti alla sprovvista e non hanno saputo come adattarsi. Nel 2006 hanno preso in prestito l'idea del canone mensile per noleggi illimitati.

Troppo poco e troppo tardi

Quando Blockbuster ha cercato di cambiare il suo modello di business, era troppo tardi. Così, nel settembre 2010, la società ha dichiarato bancarotta e i suoi negozi un tempo così riconoscibili sono diventati un ricordo del passato.

(Foto: di Rept0n1x)

Netflix ha continuato a crescere

Netflix, invece, ha iniziato la sua crescita inarrestabile e mentre Blockbuster è fallito, il colosso dello streaming aveva già guadagnato 15 milioni di abbonati.

Adattarsi ai tempi significa sopravvivere

Netflix ha dimostrato a Blockbuster che i tempi stavano cambiando e per avere successo era necessario che si adattasse. Sfortunatamente, Blockbuster ha recepito il messaggio un po' troppo tardi e la società deve pentirsi profondamente di non aver accettato l'offerta di Netflix.

Más para ti