Perché continuano a verificarsi sparatorie di massa negli Stati Uniti: un approfondimento sulla cultura americana delle armi

Ancora un'altra sparatoria di massa negli Stati Uniti
Chi è il colpevole?
Cos'è la cultura delle armi?
Più pistole che persone
Il diritto di portare armi
Leggi del 'difendi la tua posizione'
Più di 2.500 sparatorie di massa da Sandy Hook
Una definizione ampia di
Una sparatoria di massa al giorno
Più armi, più omicidi
Armi utilizzate per togliersi la vita
Leggi più severe sul controllo delle armi significano meno morti
La maggior parte degli americani non vuole leggi più severe sulle armi
I fucili in stile AR-15 sono i più facili da acquistare
I produttori di AR-15 sono già stati citati in giudizio in precedenza
I fucili furono brevemente banditi
Altri tentativi di emanare leggi più severe sulle armi
La
La cultura è molto più complessa da cambiare rispetto alle leggi
Ancora un'altra sparatoria di massa negli Stati Uniti

Il 24 maggio, un diciottenne ha sparato e ucciso 19 bambini e due insegnanti in una scuola elementare a Uvalde, in Texas. La seconda sparatoria più mortale in una scuola negli Stati Uniti, dopo la sparatoria a Sandy Hook del 2012 in cui sono stati uccisi 20 bambini e sei adulti.

Chi è il colpevole?

Ad ogni sparatoria in una scuola, si apre il dibattito sul controllo delle armi, così come la ricerca dei colpevoli. Gli americani hanno attribuito le sparatorie di massa a malattie mentali o ad un'inadeguata sicurezza, tra le altre ragioni, ma non riconoscono di avere una cultura delle armi profondamente radicata.

Cos'è la cultura delle armi?

La cultura delle armi comprende i comportamenti, gli atteggiamenti e le convinzioni sulle armi da fuoco e sul loro utilizzo da parte dei civili.

Più pistole che persone

Il possesso di armi negli Stati Uniti è il più alto al mondo. Gli americani costituiscono meno del 5% della popolazione mondiale, ma possiedono circa il 45% di tutte le armi da fuoco private del mondo, sulla base dei dati del 2018 dello Small Arms Survey.

Il diritto di portare armi

Gli Stati Uniti sono uno dei tre paesi al mondo che proteggono nella loro costituzione il diritto di portare armi. Gli altri due sono Messico e Guatemala.

Leggi del 'difendi la tua posizione'

Queste leggi consentono esplicitamente alle persone di usare le armi come prima risorsa per l'autodifesa di fronte a una minaccia. Dopo essere stato adottato dalla maggior parte degli stati, Gallup ha scoperto che l'88% dei proprietari di armi nel 2021 ha segnalato l'autodifesa come motivo principale.

Più di 2.500 sparatorie di massa da Sandy Hook

Nel dicembre 2012, un uomo armato è entrato nella Sandy Hook Elementary School di Newtown, nel Connecticut, e ha ucciso 20 bambini, sei adulti e se stesso. Da allora, ci sono state più di 2.500 sparatorie di massa a luglio 2020, secondo il Gun Violence Archive.

Una definizione ampia di "sparatoria di massa"

L'archivio della violenza armata include sparatorie in cui quattro o più persone sono state uccise, ma anche sparatorie in cui quattro o più persone hanno ricevuto uno sparo. Tuttavia, è impressionante considerando che le sparatorie di massa costituiscono meno del 2% delle morti americane per armi da fuoco.

Una sparatoria di massa al giorno

In media, secondo questa definizione più ampia di sparatoria di massa, in America avviene una sparatoria di massa al giorno circa, secondo il Mass Shooting Tracker.

Più armi, più omicidi

Gli Stati Uniti hanno sei volte più omicidi per armi da fuoco del Canada e quasi 16 volte più della Germania. Come mai? La ricerca, compilata da Harvard, suggerisce che la risposta è piuttosto semplice: gli Stati Uniti hanno molte più armi rispetto ad altre nazioni.

Armi utilizzate per togliersi la vita

Sebbene il dibattito politico americano sulle armi sia incentrato su sparatorie e omicidi di massa, la maggior parte delle morti legate alle armi negli Stati Uniti sono di altra natura: sono usate, soprattutto, per togliersi la vita. Gi stati con il maggior numero di proprietari di armi sono quelli con il maggior numero di morti deliberatamente autoimposte, secondo il CDC.

Leggi più severe sul controllo delle armi significano meno morti

L'economista Richard Florida ha esaminato le morti per arma da fuoco e altri indicatori sociali nel 2011 e ha scoperto che lo stress e la malattia mentale non erano correlati alle morti per arma da fuoco. Ma ha trovato una correlazione significativa: gli Stati con leggi più severe sul controllo delle armi hanno meno morti legate alle armi.

La maggior parte degli americani non vuole leggi più severe sulle armi

Anche se il 52% degli americani sostiene un controllo più rigoroso delle armi, secondo Gallup, solo il 19% sostiene un divieto delle pistole. Ciò potrebbe derivare dal fatto che 4 americani su 10 vivono in una famiglia con una pistola, mentre il 30% afferma di possederne una, secondo il Pew Research Center.

I fucili in stile AR-15 sono i più facili da acquistare

L'arma usata in Uvalde era una variante AR-15, la stessa utilizzata nella strage del supermercato a Buffalo meno di due settimane prima. Entrambi i tiratori avevano meno di 21 anni. Le leggi del Texas consentono ai diciottenni di acquistare una pistola o un fucile.

I produttori di AR-15 sono già stati citati in giudizio in precedenza

Le famiglie di nove vittime della sparatoria alla scuola elementare di Sandy Hook hanno raggiunto un accordo da 73 milioni di dollari nella causa contro il produttore del fucile usato per uccidere 20 alunni di scuola elementare e sei insegnanti nel 2012.

I fucili furono brevemente banditi

Nel 1994, il presidente Bill Clinton ha vietato l'AR-15 e altri simili fucili semiautomatici. Dopo il suo divieto, le sparatorie di massa sono diminuite nel decennio successivo, rispetto al decennio prima (1984-94) e a quello successivo (2004-14), riportato da NPR nel 2018. Ma, una volta scaduto il divieto nel 2004, i produttori di armi hanno rapidamente riavviato la produzione e le vendite sono aumentate.

Altri tentativi di emanare leggi più severe sulle armi

Il Congresso ha cercato di approvare un disegno di legge di compromesso per espandere i controlli sui precedenti nel 2013, mesi dopo la sparatoria di Sandy Hook. Il disegno di legge non è stato approvato, poiché la maggior parte dei repubblicani e una manciata di democratici si sono opposti alla norma.

La "scappatoia di Charleston"

I democratici hanno già approvato progetti di legge per espandere i controlli in background a tutte le vendite o trasferimenti di armi da fuoco e chiudere la cosiddetta "scappatoia di Charleston". Quella scappatoia, che aumenterebbe la quantità di tempo che i venditori di armi autorizzati devono attendere per ricevere un controllo completo dei precedenti prima di trasferire una pistola a un acquirente senza licenza, ha permesso a un tiratore bianco di prendere di mira una chiesa storicamente nera a Charleston nel 2015.

La cultura è molto più complessa da cambiare rispetto alle leggi

Le armi e la cultura delle armi sono profondamente radicate in America. “E cambiare una cultura è infinitamente più difficile che cambiare le leggi”, scrive il giornalista Graeme Wood per The Atlantic. “Non sono sicuro di cosa significhi questo. O meglio, ne sono fin troppo sicuro”, afferma.

Más para ti