Il grido d'aiuto di Brittney Griner, la star del basket americano detenuta in Russia

Un appello a Biden
Dieci anni di carcere
“Ho paura di rimanere qui per sempre”
La lettera parlava anche del significato del 4 luglio.
Libertà significa qualcosa di diverso ora
Il processo di Griner è iniziato venerdì.
Due cartucce di olio di hashish
Quattro udienze prima del turno della difesa
Sarà detenuta per tutta la durata del processo.
La negoziazione del suo rilascio immediato deve rimanere una priorità.
Griner, vittima collaterale della guerra in Ucraina
Accuse contro funzionari statunitensi
Il Cremlino nega le motivazioni politiche nel caso Griner
Solo i fatti
Gli americani all'interno della Russia sono a rischio
Condannati senza prove credibili
Griner gioca in Russia da anni.
Un'eroina per il basket femminile in Russia
Un appello a Biden

La campionessa mondiale dei Phoenix Mercury della WNBA, Brittney Griner, ha rivolto un appello diretto da Mosca al presidente degli Stati Uniti Joe Biden attraverso una lettera scritta a mano che è stata consegnata lunedì 4 luglio alla Casa Bianca, secondo i suoi rappresentanti.

Dieci anni di carcere

Griner è stata arrestata a febbraio all'aeroporto di Sheremetyevo dopo che è stato trovato nel suo bagaglio olio di hashish. Potrebbe essere condannata a dieci anni di carcere: questa è la pena per traffico di droga.

“Ho paura di rimanere qui per sempre”

Un estratto dalla lettera condivisa dagli agenti di Griner con The Guardian recita: “Ho il terrore di rimanere qui per sempre. Mi rendo conto che ha molte cose da fare (Signor Presidente), ma per favore non si dimentichi di me e degli altri detenuti. Per favore, faccia tutto il possibile per riportarci a casa".

La lettera parlava anche del significato del 4 luglio.

Nella lettera, Brittney Griner ha ricordato il Giorno dell'Indipendenza d'America e ha menzionato il servizio di suo padre nel Corpo dei Marines degli Stati Uniti, servendo in Vietnam.

Immagine: Paul Weaver/Unsplash

Libertà significa qualcosa di diverso ora

"Il 4 luglio, la nostra famiglia normalmente onora il servizio di quegli uomini che hanno combattuto per la nostra libertà, incluso mio padre che è un veterano della guerra del Vietnam", ha scritto la star del basket. "Mi addolora pensare a come di solito celebro questo giorno perché la libertà significa qualcosa di completamente diverso per me quest'anno".

Immagine: Sydney Rae/Unsplash

Il processo di Griner è iniziato venerdì.

Il processo alla giocatrice di basket americana è iniziato venerdì 1 luglio a Mosca. I pubblici ministeri hanno intentato causa contro Griner, ma all'atleta non è stato chiesto di dichiararsi innocente o colpevole, poiché quella fase del procedimento legale verrà dopo.

Due cartucce di olio di hashish

L'agenzia di stampa statale russa Tass, che ha avuto accesso all'aula, ha riferito che l'accusa sostiene che prima di recarsi in Russia a febbraio, Griner "ha acquistato due cartucce per uso personale, contenenti 0,252 grammi e 0,45 grammi di olio di hashish".

Immagine: Nisonco pr e seo/Unsplash

Quattro udienze prima del turno della difesa

Due testimoni hanno dichiarato per l'accusa: agenti doganali che stavano lavorando all'aeroporto quando i bagagli di Griner sono stati ispezionati, ha detto alla radio NPR l'avvocato di Griner, Alexander Boykov. I pubblici ministeri avranno probabilmente a disposizione quattro udienze prima che arrivi il turno della difesa, ha detto.

Sarà detenuta per tutta la durata del processo.

La prossima udienza è fissata per giovedì 7 luglio. Un giudice russo ha ordinato la detenzione di Griner per l'intera durata del processo.

La negoziazione del suo rilascio immediato deve rimanere una priorità.

Lindsey Kagawa Colas, vicepresidente esecutivo di Talent e The Collective, che sovrintende alla carriera di Griner, ha twittato: "La negoziazione per il suo rilascio immediato, indipendentemente dai procedimenti legali, deve rimanere una priorità e speriamo che @POTUS (Presidente degli Stati Uniti) e @VP (Vicepresidente Kamal Harris) facciano tutto ciò che è in loro potere per raggiungere un accordo e riportarla a casa".

Griner, vittima collaterale della guerra in Ucraina

All'inizio di maggio, l'amministrazione Biden ha dichiarato che Griner era stata arrestata ingiustamente dal governo russo. Gli Stati Uniti ritengono che il regime di Putin abbia ordinato l'arresto di Griner per usarla come elemento di pressione nel mezzo della guerra.

"Detenzione ingiusta"

"La detenzione illecita come merce di scambio è una minaccia per la sicurezza di tutti coloro che viaggiano e vivono all'estero", ha affermato a maggio l'ambasciatore degli Stati Uniti in Russia John J. Sullivan. Lui e altri funzionari statunitensi hanno affermato che la loro massima priorità è aiutare Griner e altri cittadini detenuti in Russia.

Accuse contro funzionari statunitensi

A giugno, Cherelle Griner, la moglie di Brittney, ha detto alla CNN che ritiene che i diplomatici statunitensi non stiano facendo abbastanza. "Non credo si stia facendo il massimo sforzo perché, ancora una volta, la retorica e le azioni non coincidono", ha detto in un'intervista.

Il Cremlino nega le motivazioni politiche nel caso Griner

Il Cremlino insiste sul fatto che il caso non è motivato da ragioni politiche. Il portavoce Dmitry Peskov ha dichiarato venerdì che non avrebbe commentato un caso giudiziario in corso, ma in seguito ha parlato di ciò che ha affermato siano i presupposti della questione.

Solo i fatti

"Posso solo affermare i fatti", ha detto Peskov, osservando che Griner è stata detenuta "con composti proibiti contenenti sostanze stupefacenti". Ha aggiunto: "Solo il tribunale può emettere un verdetto".

Gli americani all'interno della Russia sono a rischio

Il Dipartimento di Stato ha recentemente pubblicato il suo avviso di livello 4 sui viaggi in Russia. Gli americani sono a rischio all'interno del territorio russo, secondo l'amministrazione statunitense.

Condannati senza prove credibili

"I servizi di sicurezza russi hanno arrestato cittadini statunitensi con accuse inventate, individuato cittadini statunitensi in Russia, negato loro un trattamento equo e trasparente e li hanno condannati in processi segreti e/o senza presentare prove credibili", afferma l'avviso.

Griner gioca in Russia da anni.

Come molti giocatori WNBA, Griner guadagna molto di più del suo stipendio WNBA giocando all'estero durante la bassa stagione degli Stati Uniti. Per anni ha giocato per la squadra russa UMMC Ekaterinburg, di proprietà dell'oligarca Iskander Makhmudov. La squadra ha avuto legami di lunga data con i Mercury.

Un'eroina per il basket femminile in Russia

"Sanno chi hanno", ha detto a NPR Terri Jackson, direttore esecutivo del sindacato che rappresenta i giocatori della WNBA, sottolineando l'illustre carriera di Griner sia negli Stati Uniti che in Russia. "Lei è un'eroina nel loro paese. Amano il basket femminile", ha detto. E ora è imprigionata dalla Russia e lotta per la sua libertà.

Más para ti