Ecco come si lavano gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale!

La Stazione Spaziale Internazionale
ISS attiva dal 2000
Collaborazione internazionale
Alcuni dati sulla stazione
Samantha Cristoforettti a bordo dell'ISS
Pilota militare
Selezionata dall'Agenzia Spaziale Europea
Come ci si lava nello spazio?
L'igiene personale nello spazio
Tutti i prodotti dovranno bastare per circa 6 mesi
Buste e velcro per tenere fissi i prodotti
E la doccia?
Come ottenere il sapone
Due asciugamani in dotazione
Niente acqua corrente!
Come lavarsi i denti
La manicure a bordo!
Lavaggio dei capelli
E per andare in bagno?
Per i rifiuti solidi?
Come si ottiene l'acqua a bordo
La Stazione Spaziale Internazionale

Mentre la maggior parte di noi è indaffarata con i propri impegni quotidiani qui sulla Terra, fuori dall'atmosfera, in orbita attorno al nostro pianeta, c'è la Stazione Spaziale Internazionale e, a bordo, da più di vent'anni si trova un gruppo di astronauti che lavora galleggiando nello spazio a gravità zero per effettuare importanti ricerche scientifiche.

Foto: Instagram @iss

ISS attiva dal 2000

La Stazione Spaziale Internazionale, conosciuta anche con l'acronimo ISS (dall'inglese dall'inglese International Space Station), è un grandissimo laboratorio che ha iniziato la sua attività il 2 novembre 2000, giorno in cui si è insiedato il primo equipaggio a bordo.

Foto: NASA

Collaborazione internazionale

Da quel giorno sono passati più di vent'anni e sono stati tantissimi gli astronauti che hanno fatto parte del progetto, nato dalla collaborazione tra Europa, Giappone, Russia, Stati Uniti e Canada.

Foto: NASA

Alcuni dati sulla stazione

L'ISS viaggia a una velocità di 28.000 chilometri l'ora e si muove attorno alla Terra a un'altezza di 400 Km. Infatti 5 minuti dopo averla vista sorvolare Madrid, sarà già alla volta di Berlino, a 2.300 chilometri di distanza!

Foto: NASA

Samantha Cristoforettti a bordo dell'ISS

Tra tutti gli astronauti che si alternano a bordo dell'ISS c'è anche Samantha Cristoforetti, orgoglio del nostro paese, poiché è stata la prima donna italiana a entrare negli equipaggi della Stazione Spaziale Internazionale.

Foto: NASA

Pilota militare

Nata a Milano, il 26 aprile del 1977, Samantha Cristoforetti a soli 24 anni decide di iniziare la carriera di pilota militare iscrivendosi all'Accademia Aeronautica di Pozzuoli, Napoli.

Foto: NASA

Selezionata dall'Agenzia Spaziale Europea

Tra il 2005 e 2006, si specializza negli Stati Uniti con il programma Euro-NATO Joint Jet Pilot Training diventando pilota di guerra. Nel 2009 viene selezionata come astronauta dall'Agenzia Spaziale Europea (ESA), prima donna italiana e terza europea in assoluto.

Foto: NASA

Come ci si lava nello spazio?

E proprio Samantha Cristoforetti in un video realizzato direttamente dall'ISS e pubblicato su Youtube dal canale ufficiale ESA (European Space Agency) ci racconta qualcosa a cui molti di noi qui sulla Terra (forse) non abbiamo mai pensato... ma come ci si lava nello spazio?

Foto: Instagram @iss

L'igiene personale nello spazio

Direttamente dal modulo dell'ISS dedicato all'igiene personale la giovane astronauta ci mostra come fanno lei e i suoi colleghi a lavarsi ogni parte del corpo dopo aver terminato gli allenamenti e come curano la loro igiene personale quotidiana.

Foto: Instagram @iss

Tutti i prodotti dovranno bastare per circa 6 mesi

La maggior marte dei prodotti utilizzati non è così diversa da quella che usiamo qui sulla Terra, così come afferma la stessa Cristoforetti. Ogni astronauta riceve tutti gli articoli in una busta zip lock che dovranno bastargli per i successivi 6 mesi.

Foto: Instagram @nasaastronauts

Buste e velcro per tenere fissi i prodotti

Ovviamente, trovandosi nello spazio, gli astronauti vivono in assenza di gravità, quindi tutti i prodotti dovranno essere ben fissati su apposite buste con tasche e velcro affinché non se ne vadano in giro per la stazione.

Foto: Youtube ESA

E la doccia?

Per potersi "fare la doccia", gli astronauti a bordo dell'ISS utilizzano degli asciugamani da campeggio realizzati in materiali molto leggeri, inizialmente asciutti, ma che, una volta bagnati, servono appunto per lavare le diverse parti del corpo.

Foto: NASA

Come ottenere il sapone

Ovviamente non può mancare del sapone in polvere che arriva sigillato in buste ermetiche. Basterà aggiungere dell'acqua nella busta per ottenerlo, ma a differenza di quelli normali che usiamo ogni giorno, non fa schiuma e non ha bisogno di risciacquo.

Foto: Youtube ESA

Due asciugamani in dotazione

Per asciugarsi, ogni astronauta ha in dotazione un asciugamano di misura media e un altro piccolo che potranno essere cambiati una volta alla settimana.

Foto di Alexas_Fotos da Pixabay

Niente acqua corrente!

Altra cosa per noi abbastanza ovvia è usare l'acqua corrente per lavarsi, ma che invece sulla Stazione Spaziale Internazionale non c'è! Quindi gli astronauti a bordo dovranno riempire piccole buste con beccuccio dagli appisiti distributori a bordo.

Foto di Martin Slavoljubovski da Pixabay

Come lavarsi i denti

Per quanto riguarda l'igiene orale, anche a bordo dell'ISS si utilizzano spazzolino e dentifricio, gli stessi che utilizziamo qui sulla Terra. L'unico problema a bordo è l'assenza di lavandino e acqua corrente, quindi, anziché sputare gli ultimi residui rimasti nella bocca, molti astronauti li inghiottiscono o li sputano in un vecchio asciugamano.

Foto: Youtube ESA

La manicure a bordo!

Anche le unghie vanno tagliate e per farlo gli astronauti si servono di alcune griglie di aspirazione, in modo che i piccoli pezzi tagliati venga immediatamente aspirati dal flusso d'aria rimanendo incastrati sulla griglia. Una volta finito, useranno l'aspirapolvere per eliminare ogni residuo.

Foto: Youtube ESA

Lavaggio dei capelli

Un'altra cosa a cui dire addio a bordo dell'ISS sono i lunghi e rilassanti shampoo sotto la doccia. Per poter lavare i capelli, infatti, l'unica possibilità è inumidirli con poca acqua, evitando gli schizzi, e aggiungere uno shampoo 'speciale' che non avrà bisogno di essere risciacquato.

Foto: Youtube ESA

E per andare in bagno?

Anche per andare in bagno le cose non sono così semplici e immediate a bordo dell'ISS. Appena entrati nella piccola toilette, infatti, bisognerà accendere un tubo aspiratore dotato di un piccolo imbuto sull'estremità che servirà proprio per aspirare i rifiuti liquidi.

Foto: NASA

Per i rifiuti solidi?

Mentre per i rifiuti solidi c'è un piccolo contenitore che ricorda un po' la forma di un comune water dotato di sacchetti, che una volta riempiti dovranno essere sostituiti con uno nuovo come cortesia per il prossimo inquilino della stazione che ne usufruirà.

Foto: Instagram @iss

Come si ottiene l'acqua a bordo

A bordo della Stazione Spaziale Internazionale non si butta nulla, ma proprio nulla, nemmeno l'urina, che viene reciclata attraverso sofisticati sistemi con elementi idraulici molto complessi. A fine processo di trasformazione, diventa acqua potabile destinata agli astronauti a bordo.

Foto: NASA

Más para ti