Un piccolo luogo in Ucraina
Pripyat
Un test di manutenzione ordinaria
Arresto del sistema di raffreddamento
Difetto di progettazione
Turno notturno
Impreparato
Un picco di potenza inaspettato
È nell'aria
Apparatchik
Le prime risposte
Si sono presi il loro tempo
Dichiarazione ufficiale
Vittime
La zona di esclusione
Il Sarcofago
Turismo nucleare
Chernobyl, una tragedia ucraina
(1/18)
Un piccolo luogo in Ucraina

Il 25 aprile 1986 un piccolo luogo in Ucraina divenne sinonimo di disastro nucleare. L'incidente rappresenta un punto di svolta per la Guerra Fredda e l'energia nucleare con conseguenze delle razioni che, secondo il National Geographic, affliggeranno il territorio per oltre 30.000 anni.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(2/18)
"Atomo della pace"

Chernobyl si trova 100 chilometri a nord di Kiev, vicino al confine con la Bielorussia. Negli anni '70 è stata costruita una centrale nucleare di tipo RBMK a quattro reattori. L'energia nucleare era vista come una conquista dell'ingegneria sovietica, sotto lo slogan "Atomo della pace".

Chernobyl, una tragedia ucraina
(3/18)
Pripyat

Anche Pripyat è stata costruita e sviluppata per ospitare i lavoratori della centrale nucleare di Chernobyl e le loro famiglie. La città aveva una popolazione di oltre 50.000 abitanti al momento del disastro.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(4/18)
Un test di manutenzione ordinaria

Tutto è iniziato durante un test di manutenzione ordinaria programmata nel quarto reattore della centrale nucleare Lenin VI. Tutto ciò che poteva andare storto, è andato storto.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(5/18)
Arresto del sistema di raffreddamento

Il piano prevedeva di utilizzare i tempi di fermo per testare se il reattore potesse essere raffreddato in caso di interruzione di corrente dell'impianto. Il test ha richiesto, tra le altre cose, l'arresto di emergenza del sistema di raffreddamento del nucleo.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(6/18)
Difetto di progettazione

Il team non sapeva che il reattore avesse un difetto di progettazione in cui il funzionamento a bassa potenza rendeva il reattore altamente instabile.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(7/18)
Turno notturno

Il test doveva essere svolto durante il turno mattutino con un gruppo di ingegneri ed esperti preparati. Tuttavia, i problemi con la rete elettrica di Kiev fecero sì che si passasse il processo al turno di notte sotto la supervisione del vice capo ingegnere Anatoly Dyatlov.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(8/18)
Impreparato

La squadra del turno di notte, impreparata a svolgere il test, seguì le indicazioni lasciate dal turno precedente.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(9/18)
Un picco di potenza inaspettato

L'esperimento provocò un picco di potenza inaspettato nella centrale elettrica, scatenando una reazione a catena di esplosioni che portarono all'esposizione del nucleo nell'atmosfera.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(10/18)
È nell'aria

Uno studio della World Nuclear Association dichiara che il disastro di Chernobyl è stato il più grande rilascio radioattivo incontrollato nell'ambiente mai registrato in qualsiasi operazione civile. Per 10 giorni sono state rilasciate nell'aria grandi quantità di sostanze radioattive.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(11/18)
Apparatchik

A causa del lento e burocratico apparato governativo, le autorità sovietiche sotto il governo di Mikhail Gorbaciov hanno impiegato del tempo per rispondere adeguatamente al disastro nucleare.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(12/18)
Le prime risposte

Le autorità sovietiche, inizialmente più preoccupate per la reazione internazionale durante la Guerra Fredda, inizialmente negarono l'incidente.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(13/18)
Si sono presi il loro tempo

Nonostante i vigili del fuoco e i lavoratori siano stati ricoverati in ospedale a causa delle radiazioni e del pericolo rappresentato da incendi e ricadute, è stato solo dopo 36 ore dal tracollo che la vicina città di Pripyat è stata evacuata.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(14/18)
Dichiarazione ufficiale

Il governo non ha rilasciato una dichiarazione ufficiale fino al 28 aprile, tre giorni dopo l'incidente, quando in Svezia vennero rilevati per la prima volta livelli di radiazioni insolitamente elevati.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(15/18)
Vittime

The Lancet riferisce che, sebbene meno di 100 persone siano morte per esposizione acuta alle radiazioni, non c'è ancora consenso sul numero reale di vittime a lungo termine nell'area. Ciò che è sicuro è che oltre 4.000 persone abbiano manifestato cancro alla tiroide. Si tratta principalmente di bambini.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(16/18)
La zona di esclusione

In definitiva, secondo i dati del National Energy Institute degli Stati Uniti, oltre 335.000 persone sono state evacuate e intorno alla centrale nucleare è stata istituita una zona di esclusione di 2.600 chilometri quadrati.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(17/18)
Il Sarcofago

Oggi, il reattore 4 della centrale nucleare di Chernobyl è racchiuso da una struttura in acciaio e cemento nota come "sarcofago" per contenere le radiazioni.

Chernobyl, una tragedia ucraina
(18/18)
Turismo nucleare

La natura è cresciuta in un'area ormai inaccessibile all'uomo. Strano, ma vero: è cresciuta anche una piccola industria turistica, che visita alcune aree della città abbandonata di Pripyat e la foresta che circonda Chernobyl.

POTREBBE INTERESSARTI: Da Gorbaciov a Eltsin: come si sgretolò l'Unione Sovietica tanto cara a Putin

Más para ti