Epatite sconosciuta che colpisce bambini e bambine
Pochi casi ma preoccupanti
Chi colpise?
In quali paesi ci sono stati i casi?
Causa morte?
Non è collegabile al vaccino
Un nuovo adenovirus?
F41
Nuovo adenovirus o vecchio adenovirus in nuove circostanze?
Non più abituati al virus dell'epatite
Ha a che fare con il coronavirus?
Una teoria difficile da dimostrare al momento
Cosa fare contro l'epatite?
Malessere, vomito, diarrea, ittero
Sintomi gastrointestinali particolarmente gravi
Prevenzione
Le cure funzionano
Nessun collegamento geografico
Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(1/18)
Epatite sconosciuta che colpisce bambini e bambine

A lanciare l'allerta è l'Organizzazione Mondiale della Sanità: in diversi Paesi è stata rilevata un'epatite di origine sconosciuta che colpisce bambini (e anche adolescenti).

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(2/18)
Pochi casi ma preoccupanti

Al momento sono pochi i casi segnalati dall'OMS: circa 196 nel mondo. Ma c'è  preoccupazione perché è un'epatite molto aggressiva che ha reso necessari i trapianti di fegato.

Foto: Camilo Jiménez / Unsplash

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(3/18)
Chi colpise?

Questa epatite di origine sconosciuta colpisce bambine e bambini (e anche adolescenti) di età compresa tra un mese di vita e 16 anni.

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(4/18)
In quali paesi ci sono stati i casi?

Il maggior numero di casi è stato nel Regno Unito, ma ci sono state infezioni anche in Spagna, Israele, Stati Uniti, Danimarca e Irlanda, secondo i dati dell'OMS.

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(5/18)
Causa morte?

Al momento l'OMS segnala un decesso per questo tipo di epatite, ma mette in guardia sulla gravità dei casi verificatisi: nel 10% è stato necessario un trapianto di fegato.

Foto: Piron Guillaume / Unsplash

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(6/18)
Non è collegabile al vaccino

Certo, l'OMS ha già dovuto smentire una bufala che cominciava a circolare: questa epatite non è causata dal vaccino Covid. Un motivo convincente è che colpisce bambine e bambini che, a causa della loro età, non sono stati vaccinati.

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(7/18)
Un nuovo adenovirus?

La domanda principale a cui gli esperti devono rispondere è se abbiamo a che fare con un nuovo tipo di adenovirus che crea un'epatite completamente nuova. Né l'OMS né gli scienziati hanno la risposta.

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(8/18)
F41

Si ritiene che in molti casi sia stata scoperta una variante dell'adenovirus chiamata F4. Ma questo sottotipo di adenovirus non ha mai causato effetti così gravi. I medici sono confusi.

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(9/18)
Nuovo adenovirus o vecchio adenovirus in nuove circostanze?

Pertanto, potrebbe essere emerso un nuovo sottotipo di adenovirus o, forse, una reazione più potente a un adenovirus esistente. Una reazione che, secondo alcune teorie, potrebbe essere più grave a causa del tempo in cui bambini e adulti sono stati isolati dai patogeni mediante lockdown e mascherine.

Foto: Di http://phil.cdc.gov/PHIL_Images/08101998/00042/B82-0142_lores.jpg, Dominio público, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=814098

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(10/18)
Non più abituati al virus dell'epatite

Come riportato dalla BBC, il servizio sanitario britannico sospetta che "il suo impatto sui bambini piccoli e l'aumento dei casi potrebbe essere dovuto al fatto che questi non siano entrati in contatto con nessuno dei normali virus durante il lockdown".

Foto: Oxana Melis / Unsplash

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(11/18)
Ha a che fare con il coronavirus?

Ma alcuni medici in Israele (il terzo Paese al mondo per numero di casi) sospettano che il Covid possa avere qualcosa a che fare con questa epatite aggressiva. Il pediatra Yael Mozer-Glassberg ha detto ad Hareetz: "Abbiamo riscontrato tra le persone colpite che tutti avevano contratto il coronavirus circa tre mesi e mezzo prima della comparsa dell'infezione".

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(12/18)
Una teoria difficile da dimostrare al momento

Anche se, al momento, la connessione epatite-Covid è una tesi difficile da dimostrare. A titolo indicativo, però, va ricordato che il coronavirus ha dimostrato di lasciare sequele negli organi oltre i polmoni: sia nel cuore che nel cervello.

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(13/18)
Cosa fare contro l'epatite?

L'importante è prestare particolare attenzione al bambino per capire se i sintomi possono portare a una diagnosi di epatite. In ogni caso è consigliabile consultare un medico quanto prima. Quali sono i sintomi?

Foto: Kelli McClintock / Unsplash

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(14/18)
Malessere, vomito, diarrea, ittero

Un malessere generale, vomito, diarrea e, soprattutto, il caratteristico colore giallo della pelle che segnala un malfunzionamento del nostro fegato. L'ittero (quel malsano colore giallastro) si percepisce, prima di tutto, negli occhi. Davanti a uno qualsiasi di questi sintomi, è consigliabile andare dal medico il prima possibile.

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(15/18)
Sintomi gastrointestinali particolarmente gravi

Dal Regno Unito, il suo sistema sanitario ha riferito che questo specifico tipo di epatite nei bambini si manifesta con sintomi gastrointestinali molto acuti. Ma non in tutti i casi. Ecco perché bisogna prestare molta attenzione allo stato di salute generale dei più piccoli.

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(16/18)
Prevenzione

Ovviamente il lavaggio delle mani e una corretta igiene sono validi strumenti per evitare il contagio, che è di tipo "orale-fecale".

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(17/18)
Le cure funzionano

È anche vero che, fino al momento della stesura di questo articolo, si è verificato un solo decesso. Bisogna quindi specificare che solitamente l'epatite risponde al trattamento anche se, in alcuni casi, è stato necessario ricorrere al trapianto di fegato.

Foto: Marcelo Leal / Unsplash

Noticias
Allerta mondiale per epatite infantile di origine sconosciuta: cosa sappiamo?
(18/18)
Nessun collegamento geografico

Al momento, i casi si sono verificati in tutto il mondo senza alcun tipo di collegamento. L'OMS ammette che, forse, è stata l'estrema vigilanza nei servizi sanitari a far emergere i dati e causare l'allerta. Comunque sia, dobbiamo prestare attenzione a questo fenomeno e osservare se va oltre.

 

Más para ti