La storia della regina Maxima, un'argentina sul trono d'Olanda

Dall'Argentina all'Olanda
Una ragazza della ricca Buenos Aires
Nel mondo della finanza a New York
Microcrediti
Ambasciatore speciale per l'ONU
Con il re Guglielmo Alessandro
Come ha conosciuto il principe
Fotografa della festa
Scoppia l'amore
Siviglia nei loro cuori
Fidanzamento
Il giorno del matrimonio
Le famose lacrime in chiesa
L'assenza di suo padre
Jorge Zorreguieta, il padre di Maxima
Zorreguieta nel governo militare argentino
Non invitato al matrimonio
Nozze in TV
Un matrimonio felice
Maxima e Kate Middleton
In Giappone
Tre figlie
Catharina-Amalia, la prima figlia di Maxima e Guglielmo Alessandro
Alexia, la seconda figlia di Maxima e Guglielmo
Ariane, la terza figlia di Maxima e Guglielmo
Il giorno in cui Guglielmo e Maxima divennero re e regina dei Paesi Bassi
Una regina fuori dal comune
Una regina alla moda
I cappelli di Maxima
Una regina esuberante
Tifo per gli atleti olandesi
Buone cause
Tempi difficili
La morte di suo padre
Ines Zorreguieta
Covid-19 e altro lutto in famiglia
Lontana dal suo paese d'origine
50esimo compleanno durante la pandemia
Un altro anno con grandi cambiamenti
Tango e tulipani
Dall'Argentina all'Olanda

La regina Maxima ha saputo conquistare i cuori di molti cittadini dei Paesi Bassi con il suo carattere allegro e gentile, ma la moderna sovrana non ha mai perso il legame con la sua terra d'origine, l'Argentina. Ripercorriamo la storia della sua vita.

(Foto: RVD)

Una ragazza della ricca Buenos Aires

Maxima Zorreguieta è nata nel 1971 a Buenos Aires ed è cresciuta nel quartiere alto-borghese di Recoleta. Ha studiato alla Northland School, una scuola bilingue molto elitaria, e andava regolarmente a sciare.

(Foto: RVD)

Nel mondo della finanza a New York

Dopo essersi laureata in Economia presso la Pontificia Università Cattolica dell'Argentina, Maxima si è trasferita a New York dove ha lavorato per diverse istituzioni finanziarie.

Microcrediti

La sua esperienza nel settore bancario, in particolare con i piccoli prestiti alle start-up (microcrediti), l'avrebbe in seguito ispirata a viaggiare per il mondo e a sostenere le imprese locali in Paesi come l'Indonesia e l'India.

Ambasciatore speciale per l'ONU

Maxima dedica gran parte del suo tempo al lavoro umanitario. Svolge un ruolo molto attivo per le Nazioni Unite, sostenendo il progresso economico delle donne e la finanza inclusiva nelle aree in via di sviluppo.

(Foto: RVD)

Con il re Guglielmo Alessandro

Come si sono conosciuti questa esperta bancaria argentina e l'attuale re d'Olanda? E cosa si nasconde dietro il perenne sorriso e la personalità esuberante di Maxima?

Come ha conosciuto il principe

Sono passati più di 22 anni da quando la giovane esperta di investimenti si è imbattuta in un principe olandese a una festa organizzata da amici in comune nella città spagnola di Siviglia. A quel tempo Maxima lavorava negli Stati Uniti.

Fotografa della festa

A Maxima era stato chiesto di fare foto della festa e quando ne ha scattata una a uno sconosciuto alto e biondo (ignara che fosse il principe ereditario dei Paesi Bassi), lui ha reagito in modo molto nervoso pensando che potesse essere una giornalista. È così che i due hanno iniziato a parlare.

(Foto: RVD)

Scoppia l'amore

Secondo alcune cronache, il principe avrebbe invitato Maxima a bere un bicchiere di champagne e le avrebbe posto due domande: la prima, se conosceva la leggenda del calcio Diego Maradona e la seconda, se parlava olandese. A entrambe le domande lei avrebbe risposto di no. Ad ogni modo, iniziarono a ballare insieme e si innamorarono la notte stessa.

Siviglia nei loro cuori

Tutto ciò è accaduto a Siviglia durante la "Feria de Abril", la celebre fiera annuale della città, in occasione della quale uomini e donne si vestono con i tradizionali costumi da flamenco e ballano al suono delle chitarre e percussioni tipiche. Da quando sono sposati, Maxima e Guglielmo Alessandro tornano spesso a Siviglia per celebrare il giorno del loro incontro. Questa foto è stata scattata nel 2019, 20 anni dopo la fatidica festa.

Fidanzamento

Nel marzo 2001, quando erano trascorsi circa due anni dal loro primo incontro, i futuri regnanti hanno annunciato ufficialmente il loro fidanzamento. Le nozze avrebbero avuto luogo il 2 febbraio 2002.

(Foto: RVD)

Il giorno del matrimonio

La coppia ha celebrato un matrimonio spettacolare in una giornata di sole eccezionale per il mese di febbraio. Eppure, c'era qualcosa che non andava.

Le famose lacrime in chiesa

Maxima Zorreguieta non riusciva a trattenere le lacrime durante la cerimonia in chiesa. Agli occhi di molti spettatori è parso un momento commovente e pieno di gioia.

L'assenza di suo padre

Ma più che altro erano lacrime di tristezza e nostalgia. Nel bel mezzo della cerimonia, mentre l'orchestra suonava una canzone della sua infanzia, "Adios Nonino", Maxima non poteva fare a meno di pensare a suo padre, che non era presente al suo matrimonio.

Jorge Zorreguieta, il padre di Maxima

Jorge Zorreguieta, il padre di Maxima, è stato un uomo d'affari e politico in Argentina per gran parte del XX  secolo. La sua figura è controversa perché aveva servito il regime del dittatore Videla tra il 1976 e il 1983.

Zorreguieta nel governo militare argentino

Anche se Zorreguieta rappresentava solo il ministero dell'Agricoltura in quel governo, gli storici tendono a concordare sul fatto che doveva essere a conoscenza delle migliaia di detenuti politici che il regime fece "sparire" in quegli anni.

Nell'immagine: il dittatore argentino Jorge Videla

Non invitato al matrimonio

La sua indiscutibile collaborazione con la dittatura argentina avrebbe reso molto difficile giustificare un invito come "ospite d'onore" al matrimonio del futuro re.

Nozze in TV

Il governo olandese proibì a Zorreguieta di assistere alle nozze solenni di Maxima con Guglielmo Alessandro. Quel giorno, lui e sua moglie seguirono il matrimonio di sua figlia in televisione da un hotel di Londra. L'intero "affare Zorreguieta" fu un capitolo scomodo nelle vicende della famiglia reale olandese.

Un matrimonio felice

A quanto risulta ai reporter reali, a venti anni dal fatidico sì la coppia non ha mai avuto problemi coniugali.

(Foto: RVD)

Maxima e Kate Middleton

I coniugi vanno molto d'accordo con altre famiglie reali, come i monarchi spagnoli, nordici e britannici.

In Giappone

La famiglia reale olandese, compresa Maxima, è inoltre legata all'imperatore giapponese e alla sua corte. Questa foto mostra Guglielmo Alessandro e Maxima in visita all'imperatore alla vigilia della sua incoronazione. La regina indossava uno splendido abito dello stilista olandese Jan Taminiau.

Tre figlie

La coppia ha tre figlie di cui la maggiore, la principessa d'Orange, ha 18 anni. Nella foto, da sinistra a destra: Ariane, Alexia e Amalia.

(Foto: RVD)

Catharina-Amalia, la prima figlia di Maxima e Guglielmo Alessandro

La prima figlia di Maxima e Guglielmo è nata il 7 dicembre 2003. È stata battezzata come Catharina-Amalia Beatrix Carmen Victoria, ma tutti la conoscono come Amalia.

(Foto: RVD)

Alexia, la seconda figlia di Maxima e Guglielmo

Alexia Juliana Marcela Laurentien di Orange-Nassau è nata il 26 giugno 2005.

(Foto: RVD)

Ariane, la terza figlia di Maxima e Guglielmo

Ariane Wilhelmina Maxima Ines è il nome di battesimo della terza figlia della coppia reale. È nata il 10 aprile 2007.

(Foto: RVD)

Il giorno in cui Guglielmo e Maxima divennero re e regina dei Paesi Bassi

Dal 2002 al 2013 Guglielmo Alessandro e Maxima hanno svolto le funzioni di principe ereditario e principessa mentre crescevano le loro piccole. Nel 2013 la regina Beatrice dei Paesi Bassi ha abdicato e il principe è diventato re Guglielmo VI.

Una regina fuori dal comune

Maxima d'Olanda incarna l'immagine sempre più moderna che proiettano le famiglie reali europee. È una donna dal carattere aperto e sicura di sé, paragonabile ad altre reali europee che non provengono dall'aristocrazia. Ne sono un esempio la regina Letizia in Spagna, ex giornalista, e Sofia Hellqvist in Svezia, ex modella e star dei reality.

Una regina alla moda

Maxima è una regina di titolo e di stile. I suoi look decisamente originali e colorati, ma sempre chic, l'hanno resa molto popolare tra i giovani olandesi.

I cappelli di Maxima

Maxima d'Olanda è un'icona della moda e i vistosi cappelli a tesa larga che indossa ne sono la prova.

Una regina esuberante

Maxima d'Olanda è sempre stata una persona molto spontanea ed esuberante, sia nei momenti buoni che nei periodi di difficoltà. I fotografi adorano catturare l'emozione autentica sul suo volto durante i numerosi eventi pubblici a cui partecipa.

Tifo per gli atleti olandesi

Quando Maxima assiste a una partita di calcio o ai giochi olimpici con la famiglia, fa il tifo per gli atleti olandesi come se fosse sempre stata nella loro squadra.

Buone cause

Maxima non si è fatta problemi a tuffarsi nelle discutibili acque dei canali di Amsterdam quando è stata invitata a partecipare alla City Swim. Questo evento benefico ha l'obiettivo di sensibilizzare sulla sclerosi laterale amiotrofica (SLA) e raccogliere fondi a sostegno della ricerca sulla malattia.

Tempi difficili

Ma dietro il sorriso e il buonumore, Maxima d'Olanda nasconde anche un lato più serio. Negli ultimi anni non ha avuto un periodo facile.

La morte di suo padre

La regina Maxima ha subito un duro colpo quando il padre e la sorella minore sono morti a breve distanza uno dall'altra. Jorge Zorreguieta è deceduto nel 2017. Maxima si è recata a Buenos Aires per il suo funerale.

Ines Zorreguieta

L'anno successivo, la famiglia Zorreguieta ha dovuto affrontare un secondo e presumibilmente più duro colpo dopo aver appreso che la sorella minore di Maxima si era tolta la vita. Ines soffriva da tempo di depressione e anoressia. È stato un vero e proprio shock per la famiglia, in particolare per le figlie della regina che erano molto affezionate alla zia.

Covid-19 e altro lutto in famiglia

Nel 2021, lo zio di Maxima, fratello di sua madre (raffigurata nell'immagine), è venuto a mancare a causa della Covid-19. Maxima era molto legata allo zio, che era anche malato di cancro, e andava spesso a trovarlo nella campagna argentina.

Lontana dal suo paese d'origine

Nel bel mezzo della pandemia di coronavirus, non solo le è stato impedito di vederlo sul letto di morte o di partecipare al suo funerale, ma non poté nemmeno essere presente per sua madre. Volare da e per l'Argentina era semplicemente impossibile.

50esimo compleanno durante la pandemia

La regina ha festeggiato il suo cinquantesimo compleanno nei Paesi Bassi nel contesto delle restrizioni imposte dalla Covid-19, lontana dalla sua famiglia in Argentina, ma circondata dalle figlie e dal marito.

Un altro anno con grandi cambiamenti

Alla fine del 2021, due delle sue figlie hanno lasciato casa: Amalia per prendersi un anno sabbatico dopo la maturità e Alexia (nella foto) per terminare gli studi superiori e ottenere il Baccalaureato Internazionale presso il prestigioso Atlantic College in Galles.

Tango e tulipani

Con il cambiare della sua vita familiare e la fine delle restrizioni dovute alla pandemia, Maxima d'Olanda ha ripreso a svolgere i doveri reali e a fare apparizioni pubbliche. E, naturalmente, visitare i campi di tulipani olandesi fa parte di questa routine!

Más para ti