Una tregua
'Will'
In classifica da 21 settimane
Ci sarà la seconda parte? Di materiale ce n'è abbastanza
Un peccato con un'immediata penitenza
L'Oscar, nonostante tutto
Un pentimento insufficiente
I due peccati capitali di Will Smith
La polizia si è presentata agli Oscar
Chris Rock non ha sporto denuncia
Addio all'Academy (più o meno)
Cosa presuppone il lasciare l'Academy?
Due film in stand by
Tetralogia in corso
Un leggendario scherzo in pericolo
Addio a Lowrey e Burnett?
Che succede con 'Fast and Loose'?
Senza regista e senza progetto?
L'attesa
'Emancipation' di Fuqua
'The Council' di Landesman
La carriera di Will Smith è in pericolo?
Chris Rock, in crescita
Acclamato dal pubblico
Sold Out per 'Ego Death Tour'
In trattative con Oprah e Ellen
Non c'è male che per ben non venga
Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(1/27)
Una tregua

Dopo lo schiaffo a Chris Rock, le cattive notizie per Will Smith si sono succedute senza sosta: veti, dichiarazioni, immagini e progetti paralizzati.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(2/27)
'Will'

Quello che l'attore sicuramente non si aspettava, era che l'incidente gli portasse una buona notizia: la sua biografia, 'Will', rilasciata nel 2021, si è posizionata in cima ai best seller di saggistica del New York Times.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(3/27)
In classifica da 21 settimane

Scritto da Mark Manson, 'Will' ha impiegato 21 settimane e uno schiaffo storico per raggiungere il numero 1. Curiosamente, al secondo posto è 'The Storyteller', le memorie di Dave Grohl.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(4/27)
Ci sarà la seconda parte? Di materiale ce n'è abbastanza

È chiaro che la tragedia e la polemica vendono, ma come è passato Will Smith dall'essere il vicino perfetto degli Stati Uniti, a cadere in picchiata dalle preferenze del pubblico. È iniziato tutto con uno scherzo di cattivo gusto.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(5/27)
Un peccato con un'immediata penitenza

Quando Will Smith ha schiaffeggiato Chris Rock in diretta durante la cerimonia dgli Oscar 2022, il mondo intero è rimasto a bocca aperta, trattenendo il respiro. Una volta ripresi, tutti hanno pensato la stessa cosa: ci saranno conseguenze. E sì, ci sono state.

 

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(6/27)
L'Oscar, nonostante tutto

Nonostante l'incidente, Will Smith ha ricevuto l'Oscar come miglior attore per 'King Richard', tanto da far sembrare che il colpo sarebbe stato un semplice aneddoto. Niente di più lontano dalla realtà.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(7/27)
Un pentimento insufficiente

In realtà, basti vedere il cambiamento di atteggiamento di Will Smith. Il suo discorso di ringraziamento per l'Oscar ha ignorato Chris Rock, senza il minimo accenno alle scuse di rito. La cosa, però, è cambiata il giorno dopo quando, sicuramente, è stato consigliato dalla sua agenzia di rappresentanza. Troppo tardi?

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(8/27)
I due peccati capitali di Will Smith

In pochi giorni, Will Smith ha iniziato a pagare il prezzo dei suoi due peccati capitali: aggredire un collega in diretta e pronunciare la parola 'fu****' in una televisione, una cosa assolutamente vietata.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(9/27)
La polizia si è presentata agli Oscar

Uno dei produttori degli Oscar, Will Packer (nella foto), ha confessato in 'Good Morning America', che la polizia si è presentata al Dolby Theatre di Los Angeles con l'intenzione di arrestare Will Smith per aggressione.

 

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(10/27)
Chris Rock non ha sporto denuncia

Alla fine, Chris Rock ha deciso di non sporgere denuncia, il che ha salvato Will Smith dalle conseguenze più immediate del suo schiaffo.

 

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(11/27)
Addio all'Academy (più o meno)

Qualche ora dopo, l'Accademy ha deciso di aprire un fascicolo disciplinare contro Will Smith, che, prima di conoscere la decisione, ha deciso di lasciare il suo posto.

 

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(12/27)
Cosa presuppone il lasciare l'Academy?

Una rinuncia che è più altisonante nei titoli che nelle conseguenze che comporta. Will Smith non potrà più votare come membro dell'Academy, ma potrà essere invitato ai prossimi eventi e, naturalmente, essere nominato se lo merita.

POTREBBE INTERESSARTI: Come si scelgono i vincitori degli Oscar?

 

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(13/27)
Due film in stand by

L'impatto reale per Will Smith è arrivato con la cancellazione di due dei suoi progetti immediati: i film 'Bad Boys 4' e 'Fast and Loose', come riportato da 'The Hollywood Reporter'

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(14/27)
Tetralogia in corso

Dopo il successo di 'Bad Boys for Life', che ha incassato più di 420 milioni di dollari prima della pandemia, Sony non ha esitato a lanciarsi per completare la tetralogia della saga.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(15/27)
Un leggendario scherzo in pericolo

Will Smith aveva già in suo possesso 40 pagine di sceneggiatura di 'Bad Boys 4', dove avrebbe coinciso, ancora una volta, con Martin Lawrence, come riporta 'THR'.

 

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(16/27)
Addio a Lowrey e Burnett?

Ma Sony, dopo l'incidente, ha scelto di bloccare il progetto fino a quando le acque non si calmino. Ora,  il ritorno di Mike Lowrey nella saga sembra essere in pericolo.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(17/27)
Che succede con 'Fast and Loose'?

Per l'altro progetto di Will Smith, Fast and Loose, sembra andare ancora peggio, calcolando anche che la produzione di Netflix aveva già problemi prima degli Oscar 2022.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(18/27)
Senza regista e senza progetto?

David Leitch (nella foto) doveva essere il regista ma ha abbandonato il progetto per dirigere Ryan Gosling in 'Fall Guy'. Cioè, Netflix, produttrice del film, stava cercando un regista o una regista.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(19/27)
L'attesa

Per il momento, questa ricerca è stata interrotta, come riporta 'The Hollywood Reporter' e resta da vedere se riprenderà.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(20/27)
'Emancipation' di Fuqua

Ci sono ancora altri due progetti in cui è coinvolto Will Smith. Il primo, 'Emancipation', diretto da Antoine Fuqua (nella foto) e prodotto da Apple, che è in post-produzione.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(21/27)
'The Council' di Landesman

Il secondo, The Council, di cui si sa solo che è diretto da Peter Landesman (nella foto).

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(22/27)
La carriera di Will Smith è in pericolo?

È difficile credere che pochi giorni dopo l'aggressione, le conseguenze per Will Smith siano state di tale portata, il che fa pensare che il suo futuro hollywoodiano non si prospetti così roseo. A meno che non sia a breve termine.

 

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(23/27)
Chris Rock, in crescita

Sul lato opposto della bilancia c'è Chris Rock. Al di là della sfortunata battuta su Jada Pinkett Smith, la sua reazione allo schiaffo è stata di sorprendente tranquillità, così come il fatto di non sporgere denuncia.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(24/27)
Acclamato dal pubblico

In questa situazione, il comico è stato visto dal pubblico come il martire di questa vicenda: dal momento dello schiaffo, Chris Rock, infatti, viene applaudito in ogni apparizione pubblica.

 

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(25/27)
Sold Out per 'Ego Death Tour'

Inoltre, secondo 'Mirror', il suo tour comico, 'Ego Death Tour', ha esaurito i biglietti con mesi di anticipo e ha ampliato le date in seguito alla grande richiesta.

 

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(26/27)
In trattative con Oprah e Ellen

D'altra parte, Chris Rock sarebbe in trattative per interviste da milioni di dollari con Oprah Winfrey e Ellen DeGeneres, come ha rivelato Mirror.

Non tutto è perduto per Will Smith dopo lo schiaffo a Chris Rock
(27/27)
Non c'è male che per ben non venga

Il comico, il cui apice di fama risale agli anni '90 e '2000, ha visto come questo schiaffo gli sia valso una spinta di popolarità che gli porterà enormi benefici.

VEDI ANCHE: Le battute polemiche di Chris Rock

Más para ti