Ecco la nuova moneta di re Carlo III, uno dei nuovi simboli reali dopo l'epoca elisabettiana

Svelata la moneta con l'effigie di re Carlo III
Il retro
Processo di rinnovamento dell'immagine della Corona
L'immagine della regina era dappertutto
Ora l'immagine del re sarà dappertutto
La firma del monarca
Banconote
Monete
Re Carlo III rivolto verso sinistra
Francobolli
Cassette postali
I Royal Warrant britannici
Un distintivo d'onore
I Royal Warrant di re Carlo III
Il passaporto di Sua Maestà
L'inno nazionale britannico
Uniformi della polizia
Bandiere
Diritto britannico
Uniformi e medaglie militari
Svelata la moneta con l'effigie di re Carlo III

Finalmente è stata svelata la prima moneta ufficiale da 50 pence con l'effigie di re Carlo III. Come da tradizione, il volto del monarca appare rivolto verso sinistra, in direzione opposta a quella della regina Elisabetta II che è rivolta verso destra. Inoltre è raffigurato senza corona, come è consuetudine per i re, mentre le regine sono solitamente rappresentate con la corona.

Il retro

Il retro della moneta presenta lo stemma reale, con i simboli dell'Inghilterra (la rosa), della Scozia (il cardo), dell'Irlanda del Nord (il trifoglio) e del Galles (il porro). Questo disegno, opera dell'artista Edgar Fuller, era già presente sulla moneta dell'incoronazione della regina Elisabetta II nel 1953. La moneta da 50 pence con l'effigie del re sarà messa in circolazione entro Natale 2022.

Processo di rinnovamento dell'immagine della Corona

Il conio di nuove monete è uno dei tanti cambiamenti in atto da quando re Carlo è succeduto alla Regina Elisabetta.

L'immagine della regina era dappertutto

Con la scomparsa dell'amata regina Elisabetta, il Regno Unito ha perso un simbolo nazionale, e non solo in senso metaforico. La sua immagine era raffigurata su banconote, monete e uniformi in gran parte del Paese.

Ora l'immagine del re sarà dappertutto

Con l'ascesa al trono del re Carlo III, la famiglia reale ha dato il via al cosiddetto "royal rebranding", cioè la trasformazione dell'iconografia collegata alla Corona. Diamo un'occhiata a cosa cambierà.

La firma del monarca

La firma ufficiale della regina Elisabetta II era "Elizabeth R", in cui la "R" sta per "regina". Anche il re Carlo III apporrà una R alla fine del suo nome, che starà per "rex", cioè "re" in latino.

Banconote

Nel Regno Unito sono in circolazione banconote con il volto della regina per un valore di oltre 80 miliardi di sterline. Con il tempo verranno sostituite con quelle raffiguranti re Carlo III, ma sarà un processo lento, che richiederà alcuni anni.

Monete

Le monete con l'immagine della regina continueranno a essere valide a lungo anche quando saranno messe in circolazione quelle di re Carlo III. La sostituzione delle monete avverrà gradualmente nel corso di vari anni.

Re Carlo III rivolto verso sinistra

Come abbiamo menzionato, l'immagine di re Carlo III appare rivolta verso sinistra, al contrario di quella della regina, poiché secondo la tradizione il volto del nuovo sovrano raffigurato sulle monete deve essere rivolto nella direzione opposta a quella del suo predecessore. Nella foto, una moneta coniata per il 50° compleanno dell'allora principe Carlo.

Francobolli

La Royal Mail ha emesso francobolli con l'immagine della regina Elisabetta fin dal 1967. Nel 2016 venne emessa un'edizione speciale per il suo 90° compleanno, tra le altre occasioni. A partire da ora, la Royal Mail smetterà di stampare francobolli della regina, anche se potranno ancora essere utilizzati per gli invii postali. Re Carlo III inizierà presto ad apparire sui francobolli britannici.

Cassette postali

Nel Regno Unito ci sono circa 115.000 cassette postali, di cui circa il 60% ha impresso il marchio "EIIR" della regina Elisabetta, dove la "E" sta per "Elisabetta" e la "R" per "regina". In Scozia le cassette delle lettere recano in rilievo la corona scozzese. Tutte le nuove cassette postali del Regno Unito installate al di fuori della Scozia saranno impresse con la cifra di re Carlo III.

I Royal Warrant britannici

I Royal Warrant, contraddistinti dallo stemma del monarca, sono mandati reali conferiti fin dal XV secolo alle imprese che forniscono beni o servizi alla Casa reale. Sono più di 600 i Royal Warrant destinati a scadere in seguito alla morte di Elisabetta II. Le aziende possono continuare a utilizzare il mandato conferito loro dalla regina solamente per i prossimi due anni.

Un distintivo d'onore

Tuttavia le aziende hanno l'opportunità di rinnovare i loro Royal Warrant, alcuni dei quali risalgono a vari decenni fa, all'epoca del padre della regina, re Giorgio VI. Il Royal Warrant è un'onorificenza speciale e prestigiosa di cui vanno fiere le imprese a cui è stata conferita, come Heinz, che rifornisce la Casa reale dal 1951.

I Royal Warrant di re Carlo III

Re Carlo III emette Royal Warrant da anni come principe di Galles. Questi mandati rimarranno intatti, poiché sono legati alla Casa reale e non al titolo. Si prevede inoltre che concederà al figlio William, principe del Galles, la possibilità di emettere i propri Royal Warrant.

Il passaporto di Sua Maestà

Negli ultimi settant'anni tutti i passaporti britannici sono stati emessi a nome di "Her Majesty" ("Sua Maestà" al femminile). Essi continueranno a essere validi fino alla data di scadenza, ma i nuovi passaporti emessi durante il regno di re Carlo III lo saranno a nome di "His Majesty" ("Sua Maestà" al maschile). Anche l'Ufficio passaporti cambierà nome in "His Majesty's Passport Office" ("Ufficio passaporti di Sua Maestà").

L'inno nazionale britannico

Per la prima volta dal 1952, verranno cambiate alcune parole dell'inno nazionale per essere declinate al maschile e fare riferimento al re. Il popolo britannico dovrà abituarsi a cantare "God save the King" al posto di "God save the Queen".

Uniformi della polizia

In Inghilterra e in Galles le uniformi della polizia sono ornate con il cifrario reale della regina sul casco. Presto verranno invece decorate con il cifrario del re.

Bandiere

Molte bandiere sono decorate con le iniziali "EIIR" della regina Elisabetta II. Anche queste dovranno essere cambiate e riportare le iniziali "CIIIR" di re Carlo III.

Diritto britannico

Nel diritto penale britannico, ogni "R" che rappresenta la Corona a partire da ora starà per "rex" e non per "regina". Anche le nomine di Senior Barristers da parte del monarca saranno fatte al "King's Counsel (KC)" e non al "Queen's Counsel (QC)".

Uniformi e medaglie militari

Tutte le uniformi militari che riportano la cifra della regina verranno sostituite progressivamente con uniformi raffiguranti la cifra del re. Inoltre, l'immagine della regina sarà sostituita con quella di re Carlo III su tutte le medaglie.