L'incredibile rivelazione di Pupo: "Vivo con mia moglie e la mia amante"

Pupo: una vita al massimo
Le confessioni di Pupo
Pupo vive con la moglie e ocn l'amante
Non è stato facile
Sposato con Anna e amante di Patricia
Pupo e la poligamia
Grande coraggio
Anche Patricia si confessa
Una famiglia allargata
Il gioco d'azzardo
'Gelato al cioccolato' e 'Su di noi'
Miliardario a 25 anni
L'orribile gesto
Pupo scrittore
Banco solo! Diario di un giocatore chiamato Pupo
Mega concerti
Pupo: una vita al massimo

Pupo, all'anagrafe Enzo Ghinazzi, ha sempre fatto parlare molto di sé e non soltanto per la sua carriera da cantante, ma anche per la sua vita personale, fatta di amori e di forti eccessi.

Le confessioni di Pupo

La vita di Pupo, infatti, è stata segnata da alti e bassi che lo hanno portato a momenti di grande esaltazione fino al desiderio di togliersi la vita, come lui stesso ha dichiarato in un'intervista al Corriere della Sera.

Pupo vive con la moglie e ocn l'amante

Una delle storie che hanno avuto maggiore risonanza negli ultimi tempi riguarda la sua vita sentimentale. Il cantante infatti ha dichiarato di vivere sia con la moglie che con... l'amante!

Non è stato facile

A quanto pare si tratterebbe di un rapporto a tre ben tollerato da entrambe le donne, anche se non sembra essere stata una situazione facile.

Foto: Instagram @enzoghinazzi

"Chi mi invidia fa male"

Ecco le parole dello stesso cantante al Corriere della Sera: "Chi mi invidia fa male. È un percorso che non ho scelto io. Perché è difficile. C'è sofferenza. È troppo facile liquidarlo così. Io oggi ho 67 anni, mi moglie Anna ne ha quasi 70, Patricia ne ha 62. Sto da 50 con la moglie, da 33 con l'amante. Pensate sia stata una cosa semplice? O che io possa consigliare alle mie tre figlie o a chiunque altro un rapporto pluriamoroso come il mio?"

Foto: Instagram @enzoghinazzi

Sposato con Anna e amante di Patricia

Pupo ha sposato Anna Erli nel 1974, mentre ha inziato la sua relazione con l'amante, Patricia Abati, nel 1989, di nascosto. Patricia infatti era sposata con il proprietario di uno studio di registrazione.

"Non Anna o Patricia, ma Anna e Patricia"

A 'Domenica Live' Pupo si racconta: "È accaduto che trent’anni fa, è arrivata Patricia, inizialmente è stata una storia clandestina, è durata qualche anno, poi è venuta alla luce. Io ho provato a condividere con loro un rapporto alternativo: non Anna o Patricia, ma Anna e Patricia".

Pupo e la poligamia

Sempre nell'intervista al Corriere della Sera Pupo continua a parlare sulla poligamia e afferma: "La poligamia è una realtà diffusa, maggioritaria nel pianeta. La nostra cultura, educazione, religione ci impediscono di essere poligami. Io ho pagato e sto pagando le conseguenze di queste mie scelte fatte alla luce del sole".

Grande coraggio

Effettivamente il cantante, nato a Ponticino in provincia di Arezzo l'11 settembre 1955, è uno dei pochi artisti del panorama musicale italiano a confessare questa sua condizione sentimentale.

Foto: Instagram @enzoghinazzi

Anche Patricia si confessa

A confessarsi però non è soltanto il cantante ma anche l'amante, Patricia, che invece lo fa al programma "La vita in diretta" dove dichiara: "Io sono sempre presente, ho una vita con lui, non ho solo le briciole. È una cosa che non avevo previsto e che mi è successo e che ho cercato di vivere al meglio possibile".

Una famiglia allargata

Come afferma lo stesso Pupo in famiglia c'è abbastanza serenità, anche se non deve essere stato facile conciliare il tutto: "Tu pensa che il mio nipotino Matteo (8 anni), il figlio di Valentina, chiama nonna sia Anna che Patricia. Ho altri due nipoti, Leonardo (22 anni) e Viola (12), figli di Ilaria, la mia figlia più grande. Una famiglia allargata ante litteram".

"Non sono io lo speciale, sono loro"

Sempre rispetto alla famiglia Pupo è molto onesto è ammette di essere stato molto fortunato ad aver incontrato due persone molto speciali: "Poi la vita è anche fortuna, non solo abilità. Io non mi pento del mio percorso sentimentale che oggi sarebbe più semplice da affrontare. Ho avuto a che fare con due donne speciali. Non sono io lo speciale, sono loro".

Il gioco d'azzardo

Insomma, una famiglia allargata, come lui stesso la definisce che nel corso di tutti questi anni  ha saputo trovare il giusto equilibrio. Ma com'è ben noto la vita di Pupo è stata segnata anche da altri eccessi, come il gioco d'azzardo!

'Gelato al cioccolato' e 'Su di noi'

Pupo verrà per sempre ricordato per i suoi incredibili successi della fine degli anni '70 e inizio anni '80 come 'Gelato al cioccolato' o 'Su di noi', tormentoni che ancora oggi in molti conoscono.

Miliardario a 25 anni

Il successo così immediato di quegli anni lo portò diventare miliardiario in breve tempo, come lui stesso ha dichiarato, a soli 25 anni e a perdere tutto: "Gioco d’azzardo, investimenti sbagliati. Mi trovai in un vortice. Io son qui a raccontarla, ma è stato un miracolo. Irripetibile".

L'orribile gesto

Nel 1989, infatti, in uno di quei momenti difficili in cui si era indebitato per milioni di lire, Pupo ha anche pensato di togliersi la vita. Un gesto che però non ha commesso perché il caso gli ha fatto tornare la ragione.

Foto: Instagram @enzoghinazzi

"Ero sconvolto, non vedevo vie d’uscita"

Sempre al Corriere racconta quel terribile episodio: "Avevo parcheggiato sulla piccola corsia d’emergenza del viadotto con l’idea di farla finita. Ero sconvolto, non vedevo vie d’uscita. Era notte, fra sabato e domenica, e i Tir non circolavano. Tutti meno uno: quello che mi sfiorò a un millimetro. Lo spostamento d’aria mosse la macchina di qualche centimetro e mi riportò alla ragione".

Pupo scrittore

Pupo nel corso della sua carriera ha anche scritto tre libri in cui confessa tutte le sue vicende più intrigate sia riguardanti la sua vita sentimentale che il suo rapporto con il gioco d'azzardo.

Banco solo! Diario di un giocatore chiamato Pupo

Nel 2001 è uscito infatti 'Un enigma chiamato Pupo', nel 2005 'Banco solo! Diario di un giocatore chiamato Pupo' e nel 2012 'La confessione', questa volta firmato con il suo vero nome, Enzo Ghinazzi.

Mega concerti

Nonostante nella sua carriera non abbia raccolti successi all'altezza degli album venduti nella sua epoca d'oro, Pupo ancora oggi organizza tour internazionali.

Foto: Instagram @enzoghinazzi

"Il pubblico viene per ascoltare la mia vita"

Lo stesso cantante è convinto che il pubblico non vuole soltanto ascoltare i suoi più grandi successi musicali: ciò che più gli interessa sono i racconti sulla sua vita privata. Sempre al Corriere dice: "Il pubblico viene per ascoltare la mia vita. Oltre alla musica ci sono filmati e mia figlia (Clara, 30 anni) che canta con una voce bellissima. Insieme raccontiamo la nostra storia di famiglia particolare. La gente apprezza".

Más para ti