Sei gemelli di Liverpool
Il numero fortunato
Parto dopo 31 settimane di gestazione
La vita con sei gemelli
Come ci riuscirono?
Maternità e paternità difficile ma felice
“Non abbiamo avuto il tempo di pensare a cosa e come lo stiamo facendo”
Matriarcato iinglese
I sei gemelli Giannini
Notizie inaspettate
Un caso mondiale
Nella pubblicità
Aiuti statali
Adesso preferiscono la privacy
Come vivono oggi?
Record dei record
La vita con sei gemelli
(1/17)
Sei gemelli di Liverpool

Tutto è iniziato con un sogno, quello di Janet e Graham che volevano avere figli. Hanno fatto numerosi tentativi, ma senza successo. Dopo molti anni di frustrazione, la coppia ha deciso di cercare l'aiuto di specialisti e di provare la tecnologia di riproduzione assistita.

La vita con sei gemelli
(2/17)
Il numero fortunato

Per quanto paradossale possa sembrare, erano già al 13° tentativo quando Janet Walton si è resa conto di essere finalmente incinta. La felicità era palpabile con l'avvio di tanti progetti per il futuro, immaginando già il primogenito tra le loro braccia. Ma all'improvviso la sorpresa: all'ottava settimana di gestazione si sono resi conto che sarebbero mancate le braccia per tanti bambini... aspettavano sei gemelli!

La vita con sei gemelli
(3/17)
Parto dopo 31 settimane di gestazione

Janet Walton ha trascorso gran parte della sua gravidanza in ospedale, sotto la supervisione di un intero gruppo di medici. I bambini sono nati alla fine del 1983, a 31 settimane di gravidanza, con taglio cesareo, in un ospedale di Liverpool (Regno Unito).

La vita con sei gemelli
(4/17)
La vita con sei gemelli

Erano tutte bambine e si chiamavano Hannah, Ruth, Lucy, Kate, Jenny e Sarah. Sono state dimesse dall'ospedale solo quando i medici erano sicuri che fossero tutte sane e salve. Fu da quel momento che iniziò la relazione di Janet e Graham Walton con la loro mezza dozzina di figlie.

La vita con sei gemelli
(5/17)
Come ci riuscirono?

La loro vita è diventata un ciclo infinito di pannolini e biberon. Durante le pause riuscivano a dormire qualche ora al giorno e inizialmente le autorità locali aavevabo assegnato loro delle infermiere. Secondo il Daily Mail, la coppia usava 11.000 pannolini all'anno e andava a fare passeggiate con le bimbe in passeggini doppi, accompagnati da amici e conoscenti.

La vita con sei gemelli
(6/17)
Maternità e paternità difficile ma felice

Essere madre di sei bambine non è facile, ma grazie all'aiuto del marito e all'organizzazione di Janet, sono riusciti a crescere sei bimbe in amore e armonia. Janet Walton portava sempre con sé un taccuino in cui annotare ciò che gli insegnanti le dicevano di ciascuna delle sue figlie, per non confondersi.

La vita con sei gemelli
(7/17)
“Non abbiamo avuto il tempo di pensare a cosa e come lo stiamo facendo”

Graham ha dovuto prendere il congedo di paternità per aiutare Janet con le piccole. “Tutti questi anni sono volati. Non abbiamo avuto il tempo di pensare a cosa e come lo stiamo facendo. Non siamo riusciti nemmeno a correggere gli errori, perché le bambine stavano crescendo tutte contemporaneamente. È stata una lotta continua", ha ricordato Janet in un'intervista per The DailyMail.

La vita con sei gemelli
(8/17)
Matriarcato iinglese

Sono passati quasi 40 anni dalla nascita di Hannah, Ruth, Lucy, Kate, Jenny e Sarah. Tutte le sorelle, tranne Hannah, vivono vicino ai loro genitori. E la più giovane delle sorelle, Sarah, è stata la prima a trasformare Janet e Graham in nonni felici, dando alla luce la loro prima nipote nel 2014. Janet ha riconosciuto, in quel momento, che "prendersi cura di un figlio unico è incredibile" ha commentato in un'intervista per The Guardian.

La vita con sei gemelli
(9/17)
I sei gemelli Giannini

Ma il caso della famiglia Walton non è l'unico, infatti anche la famiglia Giannini di Firenze (Italia) si è unita alla lista dei genitori coraggiosi. Rosanna e Franco Giannini sono diventati genitori l'11 gennaio 1980. Questa volta c'erano 2 femmine (Letizia e Linda) e 4 maschi (Fabrizio, Francesco, Giorgio e Roberto), secondo il quotidiano La Stampa.

La vita con sei gemelli
(10/17)
Notizie inaspettate

Rosanna e Franco si sono sposati nel 1976. Questa giovane coppia sognava di diventare genitori, ma i piccoli non arrivavano. Rosanna credeva di essere in menopausa precoce e solo dopo diversi trattamenti ormonali riuscirono a concepire dei bambini. Alla prima ecografia, quando la coppia ha appreso che ne aspettavano 6, il medico li ha avvertiti di non rendere pubbliche le notizie per evitare i media.

La vita con sei gemelli
(11/17)
Un caso mondiale

Ma come è possibile nascondere al pubblico 6 bambini? Subito dopo la nascita, i neonati divennero famosi in Italia e, successivamente, in tutto il mondo. Le foto della famiglia Giannini sono apparse sulle prime pagine di tutta la stampa. Inoltre, furono invitati alla televisione nazionale giapponese per far conoscere la loro storia.

La vita con sei gemelli
(12/17)
Nella pubblicità

Sei anni dopo la nascita dei sei gemelli, Rosanna ha firmato un contratto in esclusiva con un'azienda di detergenti ed è diventata l'immagine del marchio. Ovviamente, in compagnia dei sei bambini e bambine.

La vita con sei gemelli
(13/17)
Aiuti statali

La collaborazione con il marchio italiano iniziò a portare profitto alla famiglia, il che era perfetto perché i genitori non avevano tempo per lavorare. Inoltre, il governo locale italiano aveva assegnato alla coppia delle sovvenzioni in modo che i genitori potessero far fronte a un compito così difficile: crescere 6 figli contemporaneamente.

La vita con sei gemelli
(14/17)
"Vivere con sei gemelli"

Nel 1984, con il supporto dell'Editrice Rusconi, Rosanna racconta la sua esperienza ad Achille Mezzadri, e nasce così il libro "Vivere con sei gemelli".

La vita con sei gemelli
(15/17)
Adesso preferiscono la privacy

Molto è cambiato da allora. La famiglia Giannini ha deciso da tempo di rinunciare alla pubblicità e di cercare un po' più di privacy. Alcune circostanze familiari "hanno aiutato" questo allontanamento, come la morte del padre di Rosanna e l'operazione di trapianto di rene di Francesco.

La vita con sei gemelli
(16/17)
Come vivono oggi?

I sei gemelli fiorentini hanno smesso di partecipare alle interviste televisive e stanno vivendo un'esistenza normale, e hanno superato i 40 anni. L'ultima notizia che abbiamo al riguardo ci è data dall'intervista rilasciata nel 2015 su La Stampa: quattro dei sei figli (Linda, Letizia, Fabrizio e Giorgio) hanno frequentato l'università e hanno studiato Lettere (le due ragazze), Idroelettricità ed Economia, rispettivamente. Roberto ha frequentato la scuola per fare il cuoco e Francesco lavora alla CGIL presso Soci.

La vita con sei gemelli
(17/17)
Record dei record

Forse sei bambini in una volta sono troppi ma, numericamente, ci sono madri e padri che hanno superato questa cifra. Ad esempio, Leontina Albina di San Antonio (Cile) ha dato alla luce 55 figli tra il 1943 e il 1981. Ma il contadino russo Yakov Kirillov è considerato il più grande padre della storia, avendo 72 figli da due mogli. In entrambi i casi, i dati sono tra leggenda e realtà. I sei gemelli di cui abbiamo parlato sono molto più recenti e reali, e continuano con la loro vita.

Más para ti