Sole artificiale: il sogno di una fonte energetica illimitata
EAST: Experimental Advanced Superconducting Tokamak
70 milioni di gradi
Fusione nucleare per creare energia pulita
Investimento milionario
Energia senza ricorrere a combustibili
Non solo la Cina
C'è pericolo?
Obiezioni scentifiche al sole artificiale
Consuma più energia di quella che fornisce
Come trasformare questa energia in elettricità?
La Cina ha fiducia nel suo sole
Quando sarà pronto?
Anche il Regno Unito ci prova
Gli investitori sono a favore
Un sole fatto dall'essere umano
La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(1/16)
Sole artificiale: il sogno di una fonte energetica illimitata

Se l'essere umano riuscirà a 'creare' un sole artificiale, riprodurre il meccanismo di una stella, si aprirebbe una strada affascinante per ottenere una fonte di energia insesauribile, senza limiti. Questo è il progetto che la Cina sta sviluppando da anni (nella foto, una fase del progetto). E a quanto pare, il sole artificiale cinese funziona.

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(2/16)
EAST: Experimental Advanced Superconducting Tokamak

Il nome del'sole artificiale' cinese è Experimental Advanced Superconducting Tokamak (EAST) e consiste in un reattore nucleare capace di raggiungere (e superare) la temperatura del sole.

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(3/16)
70 milioni di gradi

Secondo quanto pubblicato dall'agenzia Xinhua, The Independent o South China Morning Post, il 'sole artificiale' EAST ha raggiunto per 17 minuti i 70 milioni di gradi centigradi. Ciò suppone moltiplicare per cinque la temperatura del sole.

Foto: Unsplash / NASA

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(4/16)
Fusione nucleare per creare energia pulita

Si tratta di passare dalla fissione nucleare (il metodo ora utilizzato nelle attuali centrali nucleari) alla fusione nucleare. La fusione nucleare, come affermato su Wikipedia, si verifica quando "diversi nuclei atomici di carica simile si uniscono e formano un nucleo più pesante. Un'enorme quantità di energia viene rilasciata o assorbita simultaneamente". Ecco come funziona il sole e questo è ciò che il progetto EAST vuole replicare.

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(5/16)
Investimento milionario

Diversi media internazionali assicurano che la Cina abbia investito quasi 1.000 milioni di dollari in questo sole artificiale.

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(6/16)
Energia senza ricorrere a combustibili

Riprodurre la meccanica interna del sole dovrebbe far ottenere una fonte inesauribile di energia pulita: funzionerebbe in modo permanente senza combustibili fossili o altro tipo di combustibile. E secondo gli scenziati che stanno scommettendo su questo progetto, non dovrebbe generare residui.

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(7/16)
Non solo la Cina

In realtà, non è soltanto la Cina ad avere un progetto simile (anche se il suo è quello alla fase più avanzata). Anche la Corea del Sud e l'Europa ci stanno lavorando.

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(8/16)
C'è pericolo?

I difensori di questo progetto assicurano che si tratta di un tipo di energia nucleare più sicura dato che non provoca reazioni a catena e, pertanto, esplosioni e fughe radioattive. Ma...

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(9/16)
Obiezioni scentifiche al sole artificiale

C'è chi crede che questo tipo di progetti siano soltanto una chimera. "Non mi emoziona molto" ha dichiarato alla BBC Chary Rangacharyulu, esperto in fisica nucleare dell'Università di Saskatchewan.

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(10/16)
Consuma più energia di quella che fornisce

I critici della fusione nucleare come il fisico Chary Rangacharyulu segnalano che, al momento, un sole artificale consuma più energia di quanto sia capace di generare.

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(11/16)
Come trasformare questa energia in elettricità?

Inoltre, per adesso, non è del tutto chiaro come si riuscirà a trasformare quest'energia in elettricità da portare nelle case.

Foto: Unsplash / Anthony Indraus

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(12/16)
La Cina ha fiducia nel suo sole

Nonostante tutto, la ricerca resta in piedi. La Cina ha fiducia nel suo sole. La verità è che, se il progetto andrà a buon fine, il paese potrebbe raggiungere una straordinaria autosufficienza energetica.

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(13/16)
Quando sarà pronto?

Tuttavia, c'è ancora molto lavoro da fare. I calcoli più ottimisti parlano di 2050 come anno in cui il sole artificiale potrà brillare sulla faccia della terra e in cui saremo capaci di trasformare la sua energia in elettricità.

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(14/16)
Anche il Regno Unito ci prova

L'ultimo paese a volerci provare (ad avere il suo sole artificiale) è il Regno Unito, che cerca un luogo per collocare un reattore nucleare come quello cinese.

Foto: Unsplash / Martin Sepion

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(15/16)
Gli investitori sono a favore

Secondo Bloomberg, gli investitori credono che la fusione nucleare sia una buona scommessa. Infatti nel 2020 hanno destinato circa 300 milioni di dollari ad aziende private coinvolte in questi progetti.

Foto: Unsplash / Pepi Stojanovski

La Cina ha intenzione di accendere un sole artificiale
(16/16)
Un sole fatto dall'essere umano

Per concludere, ciò che fino a qualche anno fa era pura fantasia o da film di fantascienza, può trasformarsi in realtà. Una realtà in cui ogni paese potrà avere il suo sole.

 

 

Más para ti