Invenzioni della NASA che utilizziamo nella vita quotidiana

NASA: molto di più di spazio e viaggi lunari
Benefici per tutti
Con i piedi per Terra
Materassi memory foam
Casco da moto
Microchip dei computer
Prevenzione tumori (TAC)
Strumenti a batteria
Google Earth
Telecamera dello smartphone
I filtri degli occhiali da sole
Latte in polvere
Filtri per brocche d'acqua
Scarpe sportive
Dalla Luna al negozio
Rivelatore di fumo
Strade più sicure
Tang
Costumi da bagno
Occhiali infrangibili
Il mouse del computer
Joystick
Apparecchio fisso trasparente
Risoluzione dell'immagine
Termometro auricolare
Alimenti liofilizzati
Tapis roulant
NASA: molto di più di spazio e viaggi lunari

Quando si parla di NASA (National Aeronautics and Space Administration), si pensa subito allo spazio, ai razzi, a Marte e ai viaggi lunari. Ma c'è molto di più.

Foto: Pexels - Pixabay

Benefici per tutti

L'enorme budget gestito da questo ente (26.000 milioni di dollari nel 2023) si traduce anche in benefici per la vita quotidiana dei cittadini di tutto il mondo.

Foto: Pexels - Pixabay

Con i piedi per Terra

Molti dei contributi, invenzioni e creazioni della NASA hanno avuto continuità nella vita quotidiana delle persone. Volete degli esempi? Eccone alcuni che vi sorprenderanno.

Foto: Unsplash - NASA

Materassi memory foam

Nel 1987, la NASA ha ideato sedili in schiuma per proteggere l'astronauta durante l'atterraggio, materiale che avrebbe ripreso la sua forma abbassandosi. Ad oggi, molti materassi hanno questa capacità.

Foto: Pexels - Max Vakhtbovych

Casco da moto

Lo stesso materiale viene utilizzato anche all'interno dei caschi da moto.

Foto: Unsplash - Kenny Eliason

Microchip dei computer

I potenti microchip dei computer di oggi provengono dai circuiti integrati nei computer di assistenza al volo delle missioni Apollo.

Foto: Pexels - Jeremy Waterhouse

Prevenzione tumori (TAC)

La tomografia assiale computerizzata (TAC), utilizzata oggi per il rilevamento del tumore, è stata creata per individuare le imperfezioni nelle componenti spaziali.

Foto: Unsplash - National Cancer Institute

Strumenti a batteria

Per raccogliere campioni lunari sono stati utilizzati trapani senza cavi e aspirapolveri. Questa tecnologia è stata presto applicata agli strumenti aziendali e domestici in tutto il mondo.

Foto: Unsplash - Benjamin Lehman

Google Earth

Ovviamente, sarebbe impossibile vedere l'intero pianeta dall'alto, se non fosse per le immagini fornite dai satelliti inviati nello spazio.

Foto: Unsplash - SpaceX

Telecamera dello smartphone

Negli anni '90, la NASA ha lavorato per sviluppare sensori di immagine in grado di ridurre al minimo le dimensioni delle fotocamere mantenendo la qualità dell'immagine. Quest'idea è stata ripresa e migliorata dai principali produttori di smartphone.

Foto: Unsplash - Ozgu Ozden

I filtri degli occhiali da sole

Anche l'origine dei filtri per occhiali da sole fa parte delle ricerche della NASA per offrire agli astronauti un meccanismo che li proteggesse dalle radiazioni solari. Ovviamente, finì per essere applicato agli occhiali da sole in tutto il mondo.

Foto: Unsplash - Sebastian Coman Travel

Latte in polvere

Negli anni '80 fu sviluppato il latte in polvere per migliorare l'alimentazione degli astronauti. Più tardi, qualcuno ha ben pensato che non sarebbe stata una cattiva idea applicarlo ai neonati.

Foto: Unsplash - Howtogym

Filtri per brocche d'acqua

Le famose brocche Brita e il loro metodo di filtraggio dell'acqua hanno preso spunto da una tecnica rivoluzionaria della NASA, che eliminava i batteri nel serbatoio dell'acqua potabile degli astronauti.

Foto: Pixabay - ColiN00B

Scarpe sportive

La NASA stava cercando una scarpa da allenamento in grado di resistere a molte ore di duro lavoro. Hanno iniziato con stampi in gomma che ammortizzavano il peso sul fondo, ma presto si sono evoluti in vari tipi di tessuti e design, che hanno ispirato i grandi marchi internazionali.

Foto: Unsplash - Paul Volkmer

Dalla Luna al negozio

Le suole che vengono prodotte oggi derivano dalla tecnologia utilizzata per creare quelle indossate da Neil Armstrong, nel 1969, quando calpestò per la prima volta la Luna.

Foto: Unsplash - NASA

Rivelatore di fumo

La NASA ha sviluppato un rilevatore di fumo con vari livelli di sensibilità, evitando così falsi allarmi.

Foto: Unsplash - Pascal Meier

Strade più sicure

Dalla NASA hanno scoperto che il taglio di solchi sottili nelle strade aiutava a drenare l'acqua, riducendo il rischio di slittamento su di esse. Questa scoperta è stata applicata non solo alle autostrade, ma anche alle piste aeree.

Foto: Unsplash - Meriç Dağlı

Tang

Molte persone potrebbero non ricordarla, ma era una bevanda in polvere che divenne popolare negli anni '60, proprio perché la bevevano gli astronauti per il contenuto vitaminico che conteneva.

Foto: Unsplash - Jaqueline Pelzer

Costumi da bagno

La tecnologia sviluppata dalla NASA per creare le sue tute è stata utilizzata da Speedo per i suoi costumi da bagno LZR ultra veloci, che hanno generato non poche polemiche tra i nuotatori professionisti.

Foto: Pexels - Kindel Media

Occhiali infrangibili

Dagli anni '60, la NASA ha lavorato su un materiale ad alta resistenza per le visiere dei caschi. Dopo 10 anni di ricerca, hanno trovato una formula che da allora è stata applicata agli occhiali e impedisce loro di rompersi ogni volta che cadono a terra.

Foto: Unsplash - Elena Taranenko

Il mouse del computer

Dietro questa grande invenzione non troviamo né Steve Jobs né Bill Gates. A crearlo fu il lavoratore della NASA Bob Taylor, che stava cercando un modo semplice per rendere i computer più interattivi e accessibili. Forse stiamo parlando di una delle migliori invenzioni della storia, si trova soltanto in centinaia di milioni di case.

Foto: Unsplash - Ilya Pavlov

Joystick

Il primo joystick della storia è stato utilizzato dalla NASA sul Rover Lunar Apollo. Dopo essere stati semplificati al massimo, sono arrivati ​​ad essere utilizzati per tutti i tipi di videogiochi.

Foto: Unsplash - Steve Dimatteo

Apparecchio fisso trasparente

Non ci crederete, ma la ceramica utilizzata negli apparecchi fissi trasparenti è stata sviluppata dalla NASA, in collaborazione con l'azienda Ceradyne, con l'obiettivo di proteggere le antenne dei missili dai raggi infrarossi. Dallo spazio direttamente sui vostri denti.

Foto: Unsplash - Aubrey Davis

Risoluzione dell'immagine

Il sistema VISAR della NASA ha contribuito a migliorare ea rendere più nitide le immagini sfocate che, in breve tempo, hanno iniziato ad essere utilizzate in caso di rapine, attentati, rapimenti e ogni tipo di situazioni rischiose.

Foto: Unsplash - Jose G. Ortega Castro

Termometro auricolare

La NASA ha utilizzato questa tecnologia per monitorare la nascita delle stelle, con un obiettivo simile a una fotocamera che rileva l'energia infrarossa che si trasforma in calore e che oggi è utilizzata nei termometri auricolari.

Foto: Unsplash - Kelly Sikkema

Alimenti liofilizzati

Una tecnica che permette di ridurre il peso del cibo, aumentare la quantità che può essere trasportata, e il tutto senza perdere nemmeno una delle sue proprietà.

Foto: Unsplash - K8

Tapis roulant

Per cercare di impedire agli astronauti di soffrire di atrofia muscolare o di diminuzione della densità ossea durante una missione spaziale, hanno creato il tapis roulant e altre macchine per l'allenamento che oggi riempiono palestre e molte case.

Foto: Unsplash - Ryan de Hamer

Ecco come si lavano gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale!

Más para ti