Delusione sul punteggio
Eurovision 2022: frode?
Sei giudici sono spariti: un errore tecnico?
Una cospirazione dietro i giudici scomparsi
Irregolarità nei voto
Ricalcolo segreto
I punti si sono confusi
Problemi in 6 paesi
Punti stimati invece dei risultati effettivi della giuria
I 6 paesi non sono d'accordo
Speculazioni sulla frode
'Una farsa truccata'
I numeri 2 e 3 sarebbero diversi?
La Spagna è stata derubata?
Breve dichiarazione dell'EBU
Non il primo scandalo
Più eurodrammi
Francia contro Måneskin
'Non avvicinatevi al tavolo'
Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(1/20)
"Eurodramma" dopo il concorso canoro più famoso

È tradizione: le inevitabili polemiche dopo l'esuberante ed eccentrico concorso canoro annuale europeo che si svolge a maggio. Ogni anno, dopo l'Eurovision, c'è una puntata di "Eurodramma".

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(2/20)
Delusione sul punteggio

Alcuni paesi reagiscono con indignazione o tristezza quando ricevono zero punti per la loro prestazione, mentre altri credono fermamente che avrebbero dovuto vincere, invece di finire secondi o terzi.

(Nella foto il tedesco Jendrik che è arrivato penultimo nel 2021 con la sua canzone "I Don't Feel Hate")

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(3/20)
Eurovision 2022: frode?

Tuttavia, l'Eurodramma di quest'anno va oltre le solite domande. Sembra che ci sia stata una vera e propria "truffa" durante l'edizione 2022 della kermesse canora. La storia è emersa nei giorni successivi alla gran finale del concorso canoro il 14 maggio.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(4/20)
Sei giudici sono spariti: un errore tecnico?

Durante la trasmissione in diretta del concorso canoro da Torino, in Italia, 40 paesi avrebbero dovuto ricevere una videochiamata per presentare i punteggi della giuria ai concorrenti davanti a oltre 180 milioni di telespettatori. Nel caso di sei paesi, la connessione è andata (misteriosamente) persa.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(5/20)
Una cospirazione dietro i giudici scomparsi

Per ragioni che in quel momento non erano molto chiare, la European Broadcasting Union (EBU) sembrava incapace di stabilire un collegamento live con Romania, Georgia, Montenegro, Azerbaigian, San Marino e Polonia. Sembrava una sfortunata coincidenza, ma subito dopo lo spettacolo la trama si è infittita...

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(6/20)
Irregolarità nei voto

Subito dopo la finale, l'EBU ha annunciato che c'erano state "irregolarità" nel conteggio delle giurie di queste sei nazioni. È successo giovedì, nella seconda semifinale, quando giurie nazionali e telespettatori hanno deciso chi sarebbe andato al gran finale di sabato.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(7/20)
Ricalcolo segreto

A causa dei suoi sospetti sulla semifinale, l'organizzatore dell'Eurovision ha sostituito i voti di questi 6 paesi durante il gran finale con punteggi calcolati da un algoritmo.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(8/20)
I punti si sono confusi

Dopo questi cambiamenti, la Romania, che originariamente aveva assegnato i 12 punti più preziosi in finale alla Moldova, aveva "assegnato" quei 12 punti all'Ucraina. Allo stesso tempo, due paesi che avevano effettivamente assegnato all'Ucraina i loro 12 punti – Georgia e Azerbaigian – hanno finito per dare quei voti importanti al Regno Unito.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(9/20)
Problemi in 6 paesi

Intorno alle 12:20 di domenica, mentre i voti delle varie giurie erano ancora in onda, l'EBU ha rilasciato un comunicato in cui indicava che il voto degli esperti per la seconda semifinale aveva mostrato "alcuni schemi di voto irregolari nei risultati di sei paesi" .

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(10/20)
Punti stimati invece dei risultati effettivi della giuria

Per rispettare le regole, l'EBU ha ricalcolato i voti di questi sei paesi sulla base di quanto altre giurie avevano confermato con risultati simili. In altre parole, i punti sono stati modificati sulla base delle stime dei paesi circostanti prima che il punteggio finale fosse annunciato in TV.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(11/20)
I 6 paesi non sono d'accordo

Dopo lo spettacolo, i paesi in questione hanno denunciato questa decisione. L'hanno definita ingiusta e si sono lamentati del fatto che non era stato comunicato loro.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(12/20)
Speculazioni sulla frode

L'EBU non ha commentato in dettaglio l'incidente, ma i media (tra cui Metro, Irish Times e Independent) hanno riportato reazioni "furiose" da parte dei paesi colpiti, nonché varie speculazioni tra i commentatori sulla frode.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(13/20)
'Una farsa truccata'

Il conduttore televisivo Piers Morgan è stato citato su Metro per aver definito l'Eurovision di quest'anno una "farsa truccata". Ha anche affermato che l'orchestra ucraina Kalush ha vinto per un voto di "simpatia" per le emozioni dei televotatori sull'invasione russa dell'Ucraina - non perché la loro fosse la canzone migliore.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(14/20)
I numeri 2 e 3 sarebbero diversi?

Resta inoltre da vedere quale sarebbe stata la graduatoria finale se si fossero presi in considerazione i voti originari dei 6 paesi. L'Ucraina era così popolare tra i telespettatori che il suo primo posto è indiscusso, ma per quanto riguarda il numero 2, il Regno Unito, e il numero 3, la Spagna?

(Immagine: concorrente britannico, Sam Ryder)

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(15/20)
La Spagna è stata derubata?

L'ambiguità del conteggio finale della giuria ha sollevato dubbi sul fatto che la Spagna (nella foto) potesse essere arrivata seconda al posto del Regno Unito.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(16/20)
Breve dichiarazione dell'EBU

Sebbene non sia stato rilasciato alcun comunicato dettagliato, l'EBU ha rilasciato solo una breve dichiarazione in merito: "L'EBU prende molto seriamente i tentativi di manipolare i voti durante l'Eurovision Song Contest e ha il diritto di interromperlo, come previsto dalle regole, indipendentemente dal fatto che tali voti possano influenzare il risultato".

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(17/20)
Non il primo scandalo

Nel 2002, gli organizzatori dell'Eurovision hanno notato che 6 paesi hanno assegnato casualmente i loro 12 punti a Cipro. Euronews riferisce che c'era il sospetto di un "blocco del Patto di Varsavia" o di un "blocco balcanico" tra alcuni paesi dell'Europa orientale. Poiché l'EBU sospettava una collusione, ha rimosso i loro voti in finale e li ha sostituiti con un "televoto fittizio" basato su "modelli di voto simili e identità socioculturale".

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(18/20)
Più eurodrammi

Un altro anno di Eurodramma è stato il 2013, quando l' EBU ha annullato i voti della Georgia perché i voti dei membri della giuria (con punteggi compresi tra 2 e 12) erano troppo simili. Nel 2019, i voti della giuria bielorussa sono stati sanzionati dopo che i suoi membri hanno parlato delle loro canzoni preferite nei media, ha riferito WiWiBloggs.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(19/20)
Francia contro Måneskin

Nel 2021 la polemica non era tanto sui risultati della giuria quanto sul comportamento dei vincitori durante la finale. La Francia, la cui Barbara Pravi era stata favorita, ma è arrivata seconda, ha accusato il gruppo vincitore Måneskin, dall'Italia, di aver assunto droghe in diretta televisiva durante la finale. I suoi membri sono stati filmati con i volti molto vicini al tavolo. La Francia ha concluso che avevano sniffato qualcosa e dovevano essere squalificati.

Intrattenimento
Eurodramma: si grida allo scandalo (e alla truffa) all'Eurovision Song Contest
(20/20)
'Non avvicinatevi al tavolo'

Alla fine, la situazione è stata chiarita. Nessuno dei Måneskin stava facendo uso di sostanze. Quest'anno, il suo leader del gruppo Damiano David ha ricordato l'episodio, dicendo ai cantanti in lizza per il concorso canoro 2022: "Buon divertimento - e, ragazzi, non avvicinatevi a nessun tavolo".

VEDI ANCHE: I momenti top (e i flop) di Eurovision 2022

Más para ti