Che fine ha fatto Samantha Fox, la nemesi di Sabrina Salerno?

Samantha Fox, la star che era (e che sempre sarà)
Il mito, la leggenda
Nata per il successo
Debutto
Regina degli anni '80
Inni alla sensualità
Una rivoluzione
La sua nemesi
Sabrina e Samantha
Le muse di una generazione
Famosa anche prima della musica
Notorietà discutibile
Aveva solo 16 anni
Perseguitata dai paparazzi
Come Diana e la Thatcher
Programmata per sedurre
Una tigre sul palco
Nasce una stella
Record assoluto di vendite
Talento e fisico
Tre album in tre anni
Il video uccide le stelle della radio
Rafi ha incrociato la sua strada
Il declino degli anni Novanta
Causa di famiglia
E la sua stella si è spenta
Un decennio con più ombre che luci
L'eurodance è morta
Un ultimo tentativo
Nuovo amore
Addio all'amore della sua vita
L'ultimo album
Samantha contro Sabrina
Un successo a metà
Una vita difficile
Suo padre, sempre suo padre
Una partner stabile e un matrimonio annullato
Un nuovo singolo
I reality show
Altri reality show
Youtube
Regina degli anni '80
Samantha Fox, la star che era (e che sempre sarà)

C'è stato un tempo in cui con solo menzionare il suo nome si fermava il mondo. Ora, a quarant'anni dal successo, è forse arrivato il momento di guardare indietro e ricordare questo grande mito degli anni '80: Samantha Fox.

Il mito, la leggenda

Oggi cosa sappiamo di Samantha Fox? Cosa fa adesso?

Nata per il successo

Nata nel nord-est di Londra nel 1966, Samantha Fox ha avuto la fortuna di vivere nell'età d'oro del pop, del merchandising e delle hit accattivanti. Bastava vederla anche solo due secondi sul palco per sapere che aveva tutto dalla sua parte per raggiungere il successo. E così è stato.

Debutto

All'età di 10 anni, ha fatto il suo debutto alla BBC Play cantando "No Way Out". Ha amato così tanto quest'esperienza che non ha esitato a iniziare a frequentare corsi di recitazione e canto.

Regina degli anni '80

Cantante minuta, dalle curve sinuose, ha concatenato diversi singoli, a metà degli anni '80, trasmessi in loop dalle radio di tutto il mondo.

Inni alla sensualità

'Touch me' o 'Nothing's gonna stop us now' erano inni pop che simboleggiavano la voglia di far festa, ma anche sensualità e seduzione.

Una rivoluzione

Se la canzone, poi, era accompagnata dal suo videoclip, il successo era assicurato: oltre ad ascoltarla, era possibile vedere colei che, all'epoca, era una delle donne più desiderate del mondo.

La sua nemesi

Come se non bastasse, in Italia nello stesso periodo apparve la nemesi perfetta di Samantha Fox: Sabrina Salerno.

Sabrina e Samantha

Questa bellezza mediterranea era più alta di Samantha Fox, ma altrettanto voluttuosa: l'industria musicale non ha esitato a cogliere l'occasione al balzo e ha creato una falsa rivalità che ha elevato le due artiste nell'olimpo della canzone europea (con tutto ciò che questo comportava).

VEDI ANCHE: Sabrina Salerno, ieri e oggi

Le muse di una generazione

Entrambe le artiste hanno monopolizzato per anni copertine, pareti di camerette e cartelline e diari di adolescenti. Erano le muse della generazione che, più delle precedenti, stava assaporando finalmente un po' di libertà.

Famosa anche prima della musica

Anche se il suo primo singolo, "Touch me", non sarebbe arrivato fino al 1986, quando Samantha Fox aveva 20 anni, la sua popolarità era già enorme molto tempo prima.

Notorietà discutibile

In effetti, era già famosa grazie al tabloid "The Sun", nel 1983. Questo giornale ha incluso, per molto tempo, foto di donne senza vestiti nella sua già leggendaria pagina 3. Quella terza pagina era un trampolino di lancio verso la fama e, in molti casi, al cassetto dei sogni infranti per molte aspiranti alla fama.

Aveva solo 16 anni

Samantha Fox avrebbe fatto il suo debutto sulla pagina 3 di "The Sun" quando aveva solo 16 anni, secondo la leggenda (e ogni biografia è leggenda). Per quasi cinque anni, la cantante sarebbe stata una presenza fissa di una pagina 3 che arrivò ad adottare il suo nome: The Fox Page.

VEDI ANCHE: Le scene di nudo di cui le star si sono amaramente pentite

Perseguitata dai paparazzi

Quando "Touch Me" venne lanciato, Samantha Fox era già la celebrità più fotografata e perseguitata nel Regno Unito. Un dubbio onore che ha condiviso con Diana del Galles e Margaret Thatcher.

Come Diana e la Thatcher

Con 'Touch me', Samantha Fox era già la celebrità più fotografata e perseguitata nel Regno Unito, insieme a Diana del Galles e Margaret Thatcher. Il suo livello di notorietà era questo, per intenderci.

Programmata per sedurre

Il singolo, incluso nel primo album di studio della cantante, era una provocazione trasformata in una canzone. Testi selvaggi e sfacciati, ritornello orecchiabile e una Samantha Fox completamente impegnata e concentrata, come ogni volta che doveva esibirsi dal vivo.

Una tigre sul palco

I suoi movimenti felini lasciavano a bocca aperta chiunque li vedesse. Sapeva cosa voleva il pubblico ed era disposta a darglielo. Era difficile credere che avesse solo 20 anni vedendo la sua abilità sul palco e davanti alle telecamere.

Nasce una stella

Ovviamente, "Touch me" è stato un successo e ha spopolato sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti. Nasceva una stella.

Record assoluto di vendite

La canzone è stata la numero 1 in 17 paesi e ha venduto 30 milioni di dischi in tutto il mondo.

Talento e fisico

A quel tempo, persone come Kylie Minogue, Jason Donovan o Rick Astley stavano conquistando il mondo con le loro canzoni. Samantha Fox aveva il vantaggio aggiuntivo di un fisico florido  e nessun pudore nel mostrarlo.

Tre album in tre anni

Tale fu il successo dell'inglese che nel 1987 e nel 1988 arrivarono due nuovi album di studio: 'Samantha Fox' e 'I want to have some fun'. Il tono era lo stesso, un bubblegum-pop, ritmi molto dance e movimenti felini.

Il video uccide le stelle della radio

Ovviamente, ogni singolo di Samantha Fox era accompagnato da un videoclip, per la gioia di MTV e dei suoi milioni di telespettatori.

Rafi ha incrociato la sua strada

A Marbella, lussuosa località balneare spagnola, conobbe il torero Rafi Camino, con il quale visse la più famigerata storia d'amore della Spagna fin de siècle.

Il declino degli anni Novanta

È in questo periodo che inizia, però, il graduale declino di colei che, in fondo, era la star più brillante della scena pop del momento. Il decennio inizia infatti con una dolorosa notizia: suo padre, che era anche il suo manager, aveva trattenuto un milione di sterline dai compensi della figlia.

Causa di famiglia

La causa è stata uno scandalo, così come la sentenza: la cantante riuscì a recuperare solo 363.000 sterline del denaro richiesto.

E la sua stella si è spenta

Parallelamente, il suo quinto album, "Just One Night", confermò che la stella di Samantha Fox stava iniziando a spegnersi. Aveva 25 anni e lo star system le aveva già mostrato la porta di uscita.

Un decennio con più ombre che luci

Negli anni '90 Samantha Fox partecipò a Eurovision (era quarta nella preselezione del 1995), recitò in un film di Bollywood e continuò ad essere preda dei tabloid britannici, questa volta con i vestiti e con i suoi andirivieni amorosi con persone come Paul Stanley, un membro dei Kiss.

L'eurodance è morta

Sebbene abbia continuato a tenere concerti e apparire in televisione, Samantha Fox era già un'eco gloriosa del decennio precedente. La cosa divenne certa con il suo sesto album, che sarebbe arrivato nel 1998, sette anni dopo il precedente.

Un ultimo tentativo

"21st Century Fox" richiamava un'eurodance che languiva e che suonava ormai vecchia. I ritmi latini stavano iniziando a prendere il sopravvento e il suo album passò nelle classifiche senza dolore né gloria.

Nuovo amore

Nonostante il successo mancato negli ultimi anni, Samantha Fox aveva ancora sorprese in serbo per il nuovo secolo. Infatti, nel 2003 annunciò di avere una relazione con Myra Stratton, la sua manager.

 

Addio all'amore della sua vita

La coppia si sarebbe sposata e sarebbe rimasta insieme fino a quando Myra Stratton non morì di cancro nel 2015. Come ha affermato in diverse interviste, Myra era "l'amore della mia vita".

L'ultimo album

Per quanto riguarda la sua carriera musicale, Samantha Fox ha pubblicato il suo ultimo album nel 2005. In 'Angel With an Attitude', la cantante ha raccontato dure esperienze personali, mantenendo il tocco elettronico ma con un ritmo più malinconico.

Samantha contro Sabrina

La grande sorpresa sarebbe arrivata nel 2010, quando ha deciso di riportare in scena la sua nemesi degli anni '80, Sabrina Salerno, e di cantare un duetto nella hit dei Blondie "Call Me".

Un successo a metà

Non è stato il successo sperato, ma ha regalato loro un interessante tour di spettacoli e paesi, mostrando che la nostalgia vende.

Una vita difficile

La sua ultima incursione pubblica risale al 2017, quando Samantha Fox ha pubblicato "Forever", una biografia in cui ha rivelato i momenti terribili che aveva sofferto durante la sua vita.

Suo padre, sempre suo padre

I maltrattamenti, un padre dipendente o le molestie del suo idolo David Cassidy, erano alcuni dei capitoli che componevano un libro che, forse, avrebbe dovuto avere più successo.

Una partner stabile e un matrimonio annullato

Dal 2016, Samantha Fox ha una relazione con Linda Olsen. La coppia ha dovuto sospendere il matrimonio, a causa della pandemia.

Un nuovo singolo

Nonostante sia "ufficialmente" in pensione dal 2005, nel 2018 ha pubblicato il singolo "Hot Boy", che le è valso un tour in tutta Europa, in cui riproponeva i suoi più grandi successi.

I reality show

Inoltre, ha partecipato al "Celebrity Big Brother 18", che ha concluso al settimo posto in un'edizione vinta da Stephen Bear.

Altri reality show

Non è l'unico reality show a cui ha partecipato. Anche "Celebrity Wife Swap", "Come Dine With Me" o "I'm a Celebrity" hanno potuto contare sulla sua presenza.

Youtube

Inoltre ha un canale YouTube ufficiale dove ripropone alcune delle sue migliori performance. Un posto da non perdere per i nostalgici degli anni '80.

Regina degli anni '80

Comunque sia, il nome di Samantha Fox sarà sempre incluso nell'elenco dei miti che hanno segnato diverse generazioni. Che sia per la loro musica o meno.

Más para ti