20 foto per ricordare Frida Kahlo

La grande Frida Kahlo
Il suo amore per la pittura
Il martirio di Frida Kahlo
una seconda tragedia
L'inizio dei suoi autoritratti
Frida Kahlo sul suo lavoro
Uno stile unico
Studi e relazioni
Il Partito Comunista del Messico
La loro unione attraverso la pittura
La Casa Azul
La sua storia d'amore con Trotsky
Diego Rivera e Frida Kahlo
Il desiderio di Frida Kahlo
I pensieri e le poesie di Frida Kahlo
Il suo lavoro in giro per il mondo
La morte di Frida Kahlo
La richiesta di Frida Kahlo
La vita di Frida Kahlo
La grande Frida Kahlo

Magdalena Carmen Frida Kahlo Calderón, meglio conosciuta come Frida Kahlo, è nata il 6 luglio 1907 a Coyoacán, Città del Messico. È riconosciuta come una delle pittrici messicane più influenti della storia, autrice di 150 opere attraverso le quali ha raccontato la sua difficile vita, segnata dalla malattia e da un terribile incidente, così come il suo rapporto con Diego Rivera, le sue posizioni politico, il femminismo e il suo amore per cultura.

Il suo amore per la pittura

Fu solo all'età di 18 anni che Frida Kahlo mostrò il suo interesse per la pittura, poiché prima l'artista era più interessata allo sport, per cercare di recuperare la sua salute dalla grave poliomielite di cui aveva sofferto da bambina.

Il martirio di Frida Kahlo

A causa della malattia, Frida fu costretta a trascorrere lunghi periodi a letto, causa del fatto che la sua gamba destra fosse molto più magra della sinistra.

una seconda tragedia

All'età di 18 anni, Frida subisce un tragico incidente. L'autobus su cui viaggiava viene investito da un tram e purtroppo lei risulta gravemente ferita, con diverse ossa rotte e lesioni al midollo spinale che l'hanno costretta a rimanere immobile a letto per diversi mesi. Fu in quel momento che suo padre la incoraggiò a dipingere, per incanalare la sua energia verso l'arte e la creatività durante la sua lunga convalescenza.

L'inizio dei suoi autoritratti

Frida Kahlo non ha potuto camminare per diversi mesi e ha dovuto sottoporsi a trentadue operazioni. Aveva un cavalletto speciale che rendeva facile dipingere a letto, così come uno specchio posizionato sopra il letto per vedere se stessa e aiutarla con i suoi autoritratti.

Frida Kahlo sul suo lavoro

"Mi dipingo perché passo molto tempo da sola e perché sono il soggetto che conosco meglio", ha detto.

Uno stile unico

Il suo stile di abbigliamento era caratterizzato da lunghe gonne messicane che le coprivano le gambe, fiocchi intrecciati con nastri colorati, fiori e collane e orecchini che esaltavano l'arte e la cultura messicana.

Studi e relazioni

Frida Kahlo è entrata alla National Preparatory School di Città del Messico, prestigiosa istituzione dove ha iniziato a frequentare circoli politici, artistici e intellettuali. Attraverso un leader studentesco, Frida ha incontrato il comunista cubano, Julio Antonio Mella, un esule che ha vissuto in Messico con la sua compagna, la fotografa Tina Modotti. Ed è proprio attraverso questo rapporto che instaura con Tina Modotti che Frida Kahlo entra in contatto con il pittore Diego Rivera.

Il Partito Comunista del Messico

Sia Tinta Modotti che Diego Rivera facevano parte del Partito Comunista del Messico e Frida iniziò a partecipare alle riunioni politiche di partito.

La loro unione attraverso la pittura

Frida è incantata dall'opera e dalla personalità del muralista Diego Rivera. Gli mostrerà i suoi dipinti e sarà lui ad incoraggiarla a continuare, riconoscendo l'immenso talento di Frida Kahlo.

La Casa Azul

Diego Rivera e Frida Kahlo si sposarono il 21 agosto 1929. La coppia viveva nella Casa Azul situata a Coyoacán, la casa d'infanzia di Frida. Lì iniziarono a celebrare grandi feste e diedero asilo a personaggi politici famosi esiliati dai loro paesi, come André Bretón o León Trotsky.

La sua storia d'amore con Trotsky

È noto che, dopo aver offerto asilo al leader politico russo, León Trotsky, l'artista messicana avrebbe avuto una relazione con lui.

Diego Rivera e Frida Kahlo

La relazione amorosa tra Diego Rivera e Frida Kahlo è stata piena di alti e bassi. Alcuni la classificano come burrascosa, mentre altri la percepiscono in un senso più romantico. Comunque sia, è noto che il matrimonio sia stato segnato da infedeltà da entrambe le parti, segni d'amore, relazioni extraconiugali (anche con Cristina, la sorella di Frida), un divorzio, due aborti e un legame creativo e politico che li ha uniti per tutta la vita.

Il desiderio di Frida Kahlo

Sebbene Frida Kahlo abbia sempre voluto diventare madre, le ferite al corpo dovute all'incidente d'autobus che ha subito da adolescente le hanno impedito di farlo. Motivo per cui Frida Kahlo è caduta in depressione e ha anche sperimentato diversi tentativi di suicidio.

I pensieri e le poesie di Frida Kahlo

Frida Kahlo si è distinta, oltre per la pittura, per aver scritto pensieri e poesie che riflettevano il suo dolore, la sofferenza e l'amore che provava per Diego Rivera.

"Ho dipinto la mia realtà"

Il lavoro di Frida Kahlo è stato descritto come surrealista dal poeta e saggista surrealista André Bretón, ma Frida Kahlo stessa ha detto: "Pensavano che fossi una surrealista, ma non lo ero. Non ho mai dipinto i miei sogni. Ho dipinto la mia realtà".

Il suo lavoro in giro per il mondo

Frida Kahlo ha esposto le sue opere a New York, Boston, Filadelfia, Parigi e Città del Messico. Per l'unica mostra del suo lavoro che si è tenuta in vita a Città del Messico, Frida Kahlo è arrivata in ambulanza e si è presentata in un letto d'ospedale, nonostante il grande deterioramento della sua salute e il divieto dei medici. Si dice che il letto sia stato collocato all'interno della galleria e da lì l'artista abbia cantato, bevuto e raccontato barzellette per tutto il pomeriggio, rendendo la sua mostra un completo successo.

La morte di Frida Kahlo

Frida Kahlo è morta il 13 giugno 1954. Indossava un tipico costume messicano, con la mano destra appoggiata sul petto e è stata cremata, come desiderava. Le sue ceneri sono state conservate nella Casa Azul di Coyoacán, luogo in cui è nata.

La richiesta di Frida Kahlo

"Quando muoio, bruciate il mio corpo. Non voglio essere sepolta. Ho passato molto tempo sdraiata. Brucialo e basta!", aveva detto Frida Kahlo poco prima di morire.

La vita di Frida Kahlo

Nonostante tutti gli alti e bassi e le avversità che la Kahlo ha dovuto affrontare, l'artista è riuscita a vivere e catturare la sua passione attraverso l'arte, una cosa che lei stessa ha riassunto nella frase: "Piedi, perché li voglio se ho le ali per volare?".

Más para ti