Argomenti per difendere l'intervento russo in Ucraina
Ucraina e Russia sono la stessa cosa
'Denazificazione'
Il controverso Battaglione Azov
Nostalgia per la grandezza sovietica
La catastrofe della fine dell'URSS
L'atteggiamento provocatorio della NATO
La crisi dei missili del 1962 come parallelo
Se Kennedy si sentiva minacciato, perché Putin non dovrebbe?
Dugin e l'impero eurasiatico
Una guerra tra il bene e il male
Non ci sono crimini di guerra, ma crudeltà proprie di tutte le guerre da entrambe le parti
Teorie del complotto
Seconda presunta teoria
Il ruolo degli avversari russi
La
Armi biologiche in Ucraina?
I russi sostengono la guerra?
Io sostengo Putin
Non è un dittatore
Parere dissenziente
La propaganda esiste da entrambe le parti
Comprendi l'avversario
Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(1/23)
Argomenti per difendere l'intervento russo in Ucraina

In ogni guerra ci sono sempre due punti di vista. In quella in Ucraina, quello dell'Occidente, deciso a difendere l'Ucraina, è evidente: una nazione sovrana e democratica è stata attaccata da un regime autocratico. Ma conviene conoscere le ragioni dell'altra parte: quali sono le argomentazioni di Putin (e, sicuramente, di buona parte della popolazione russa che lo sostiene)?

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(2/23)
Ucraina e Russia sono la stessa cosa

C'è una realtà indiscutibile: i legami culturali e sociali che uniscono Ucraina e Russia sono molto forti. Storicamente, entrambe le nazioni hanno condiviso molto e, inoltre, come parti dell'ex Unione Sovietica si potrebbe dire che la loro identità sia quantomeno simile. Ma quella fratellanza si è disgregata e l'Ucraina ha deciso di avvicinarsi all'Europa. Per le forze più conservatrici in Russia, questo è stato come un tradimento. Putin e molti dei suoi, infatti, pensano che Russia e Ucraina formino un tutto indivisibile.

Immagine: Nico Smit / Unsplash

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(3/23)
'Denazificazione'

Nel discorso con cui, poche ore prima dell'invasione, Putin ha giustificato la guerra, il leader russo ha detto: "Lotteremo per la smilitarizzazione e la denazificazione dell'Ucraina". In quell'intervento televisivo, Putin ha parlato in più occasioni della seconda guerra mondiale, prendendola come punto di riferimento per l'attuale intervento militare: l'invasione dell'Ucraina, agli occhi di Putin, sarebbe stata una lotta patriottica che avrebbe dato seguito all'eroica lotta contro Hitler.

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(4/23)
Il controverso Battaglione Azov

Uno degli argomenti utilizzati da coloro che accusano il governo ucraino di collusione con pericolosi settori nazisti è l'esistenza del Battaglione Azov, che ha le sue origini in un gruppo paramilitare di Mariupol, ma è integrato nella riserva dell'esercito ucraino e riferisce al suo Ministero della l'interno. L'influenza nazista è evidente nel suo scudo, una runa che assomiglia, forse un po' troppo, a una svastica. La sua appartenenza all'estrema destra è inequivocabile.

Foto: Da Inkscape'r - Pubblico dominio

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(5/23)
Nostalgia per la grandezza sovietica

Un altro elemento da tenere in considerazione per comprendere le azioni della Russia, non solo in Ucraina, ma anche in altre regioni in cui è stata coinvolta militarmente (la Cecenia, ad esempio), è il senso di nostalgia per l'impero sovietico.

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(6/23)
La catastrofe della fine dell'URSS

La grandezza perduta dell'URSS è un trauma nazionale. Come ha ricordato James Hershberg in un articolo su Foreign Policy, Putin ritiene che la dissoluzione dell'URSS sia stata tragica e catastrofica: "He famously called the collapse of the Soviet Union' genuine traged'” and 'the greatest geopolitical catastrophe' of the twentieth century ("ha notoriamente chiamato il crollo dell'Unione Sovietica 'vera e propria tragedia'" e 'la più grande catastrofe geopolitica' del ventesimo secolo ).

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(7/23)
L'atteggiamento provocatorio della NATO

Un altro argomento utilizzato non solo da Putin, ma anche da coloro che mettono in dubbio le argomentazioni dell'Occidente nei riguardi della Russia, è l'atteggiamento "sconsiderato" della NATO, che per anni ha cercato di attirare l'Ucraina nella sua orbita, senza tener conto degli avvertimenti della Russia, che non desidera le basi di un potenziale nemico ai suoi confini.

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(8/23)
La crisi dei missili del 1962 come parallelo

È stata usata spesso come giustificazione per l'azione militare di Putin in Ucraina la crisi missilistica che nel 1962 portò Stati Uniti e Unione Sovietica sull'orlo della guerra, quando i sovietici piazzarono missili sull'isola di Cuba, a poche miglia dalla Florida. Alla fine i missili furono ritirati.

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(9/23)
Se Kennedy si sentiva minacciato, perché Putin non dovrebbe?

Il parallelo con la crisi missilistica pone la domanda: perché, se Kennedy ha sentito come minacciata la sicurezza degli Stati Uniti ed è riuscito a convincere Nikita Krusciov a rimuovere i missili da Cuba, Putin non può pretendere che la NATO si allontani dall'Ucraina? E se l'Ucraina non è chiara sul suo mancato svincolamento ritiro dalla NATO, l'attacco sarebbe giustificato (sebbene l'Ucraina, una volta iniziata l'invasione, abbia annunciato la sua decisione di non aderire all'Alleanza Atlantica).

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(10/23)
Dugin e l'impero eurasiatico

C'è anche chi crede che dietro le azioni di Putin ci sia un desiderio espansionista basato sulle idee di Aleksandr Dugin, un pensatore ultranazionalista che difende un impero eurasiatico che va oltre i confini russi e si oppone agli Stati Uniti. Dugin propone di creare un blocco di nazioni con valori cristiani, statalisti e anti-LGTBIQ che andrà "da Lisbona a Vladivostok".

Immagine: Fars Media Corporation, CC BY 4.0

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(11/23)
Una guerra tra il bene e il male

Il patriarca Kirill, il massimo leader religioso della Chiesa ortodossa, ha anche elaborato gli argomenti morali che giustificano la guerra in Ucraina: una battaglia "contro il male" e contro i valori perversi dell'Occidente che il patriarca, in un sermone, ha esemplificato in " gay Pride. Secondo Delia Gallagher in un articolo per la CNN, Kirill ritiene che l'invasione dell'Ucraina sia "un rifiuto fondamentale dei cosiddetti valori offerti oggi da coloro che rivendicano il potere mondiale".

 

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(12/23)
Non ci sono crimini di guerra, ma crudeltà proprie di tutte le guerre da entrambe le parti

Un altro argomento "filorusso" comune consiste nel relativizzare i presunti crimini di guerra che le truppe di Putin potrebbero aver commesso (come, ad esempio, a Bucha, dove i civili sono stati uccisi con delle freccette. Secondo questa opinione, è la violenza tipica di qualsiasi guerra e si verifica da entrambe le parti. E sì, è vero che anche gli ucraini sono stati accusati, ad esempio (e c'erano dei video pubblicati al riguardo da media come la BBC) di aver giustiziato soldati russi catturati.

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(13/23)
Teorie del complotto

Un articolo pubblicato sul New York Times parlava di "cinque teorie del complotto" promosse da Putin per giustificare la sua guerra. Il suo autore, Ilya Yablokov, le ha elencati una per una: la prima può essere riassunta nella frase "L'Occidente vuole dividere il territorio russo".

Immagine: Egor Filin/Unsplash

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(14/23)
Seconda presunta teoria

La seconda teoria, sempre secondo l'editorialista Ilya Yablokov, sarebbe che "la NATO ha trasformato l'Ucraina in un campo militare".

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(15/23)
Il ruolo degli avversari russi

Il terzo argomento di Putin citato dal New York Times è che "l'opposizione (russa) vuole distruggere la Russia dall'interno ed è sostenuta dall'Occidente". La mano pesante con avversari come Navalni (attualmente in carcere) sarebbe pienamente giustificata.

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(16/23)
La "minaccia" LGBTIQ

"Il movimento globale LGTBIQ è una cospirazione contro la Russia" è un'altra frase che riassume quella che sarebbe la quarta teoria del complotto: secondo Ilya Yaboklov, sostiene l'idea che Putin stia solo difendendo un popolo e i suoi valori profondi.

Immagine: Teddy Österblom / Unsplash

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(17/23)
Armi biologiche in Ucraina?

E come quinta teoria ci addentriamo in un'accusa molto grave: che l'Ucraina stia preparando armi biologiche per attaccare la Russia. Secondo Ilya Yaboklov, lo stesso Lavrov (potente ministro degli Esteri -nell'immagine-) ha diffuso queste informazioni per inasprire il conflitto.

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(18/23)
I russi sostengono la guerra?

Tutte queste teorie e argomentazioni sopra esposte sono insistentemente diffuse dai grandi media russi. Questo fa sì che la popolazione russa appoggi in modo schiacciante la guerra? È molto difficile saperlo: i più esaltati esibiscono la Z di sostegno a Putin, ma ci sono state anche manifestazioni contro l'invasione (severamente represse).

Immagine: Artem Beliaikin/Unsplash

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(19/23)
Io sostengo Putin

Si è sempre ripetuto che, secondo i sondaggi condotti in Russia, Putin non sia mai sceso al di sotto del 60% di consensi tra la popolazione. Con la guerra in Ucraina in corso, secondo Forbes, in un sondaggio di fine marzo la sua popolarità avrebbe raggiunto una cifra clamorosa: l'83% dei russi ha approvato la gestione del presidente.

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(20/23)
Non è un dittatore

Con quel livello di sostegno, sarebbe difficile chiamare Putin un dittatore. Vince le elezioni, dicono i suoi sostenitori. (Anche se in queste elezioni l'opposizione difficilmente ha la possibilità di presentarsi nelle stesse condizioni del partito al governo.)

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(21/23)
Parere dissenziente

Ma c'è chi non è d'accordo. L'oligarca Oleg Tinkov (nell'immagine) su Instagram si è lanciato in una dura diatriba contro Putin, assicurando, secondo media come la BBC, che il 90% dei russi è contrario alla guerra e che "gli idioti sono il 10% in qualsiasi Paese".

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(22/23)
La propaganda esiste da entrambe le parti

Si deve presumere che la propaganda, in tempo di guerra, esista da entrambe le parti. Pertanto, è importante conoscere le ragioni dell'altra parte.

Internacional
La guerra in Ucraina vista dalla parte russa: le ragioni di Putin
(23/23)
Comprendi l'avversario

Capire chi sta dall'altra parte è utile, anche se le sue ragioni non saranno sufficienti a convincerci. Ma forse servirà (in qualche modo) a raggiungere l'unico obiettivo legittimo: la pace e la fine della violenza.

Immagine: Christian Wiediger/Unsplash

 

Más para ti