La brutalità poliziesca verso le persone con disabilità e malattie mentali: un problema trascurato

Il rischio di essere uccisi dalla polizia è maggiore per chi soffre di disturbi mentali
La polizia uccide un uomo con schizofrenia
Il video dell'incidente è diventato virale
Più di 1 persona su 5 colpita a morte dalla polizia ha una malattia mentale
Anche le persone con disabilità hanno maggiori probabilità di essere uccise dalla polizia
Gli agenti di polizia si aspettano che le persone facciano ciò che viene detto loro
Se non si obbedisce immediatamente, la polizia passa alla forza
I media mettono la razza al centro della brutalità poliziesca
L'uccisione di Laquan McDonald da parte della polizia di Chicago
McDonald soffriva di disturbo da stress post-traumatico e altri problemi di salute mentale
La correlazione tra disabilità, malattia mentale e razza
Razzismo sistemico
L'intervento in caso di crisi non è una priorità nell'addestramento della polizia
Cos'è l'intervento in caso di crisi?
Intervento delle organizzazioni a causa della mancanza di formazione della polizia
Alcuni dipartimenti di polizia stanno cercando di migliorare
Ma gli interventi della polizia possono peggiorare le crisi di salute mentale
Si deve chiamare la polizia in caso di crisi di salute mentale?
Aiuto da parte di professionisti qualificati
Ma perché le persone chiamano la polizia per gestire le crisi di salute mentale?
Le persone con malattie mentali hanno maggiori probabilità di essere vittime di un reato
Il rischio di essere uccisi dalla polizia è maggiore per chi soffre di disturbi mentali

Secondo l'organizzazione no profit Treatment Advocacy Center, le persone che soffrono di una malattia mentale non trattata hanno 16 volte più probabilità di essere uccise dalla polizia rispetto al resto di civili avvicinati o fermati dalle forze dell'ordine.

La polizia uccide un uomo con schizofrenia

La morte violenta di Genivaldo Santos, avvenuta a fine maggio 2022 in Brasile, ha scosso l'intero Paese. Il trentottenne Genivaldo Santos era stato fermato e perquisito dalla polizia. Quando gli agenti hanno trovato il suo farmaco contro la schizofrenia, lo hanno gettato a terra, lo hanno infilato nel bagagliaio della loro auto, hanno lanciato all'interno una granata con gas lacrimogeno e lo hanno rinchiuso dentro.

Il video dell'incidente è diventato virale

Nel video che circola in rete si vede Santos dimenarsi con le gambe e poi afflosciarsi, mentre dalla volante escono dense nuvole bianche. La moglie ha dichiarato ai media locali che il marito soffriva di schizofrenia e che è entrato in agitazione dopo essere stato fermato dalla polizia.

Più di 1 persona su 5 colpita a morte dalla polizia ha una malattia mentale

Secondo un database del Washington Post sulle sparatorie mortali negli Stati Uniti da parte di agenti di polizia in servizio, dal 2015 (anno in cui il quotidiano ha lanciato il database) la polizia ha ucciso a colpi di arma da fuoco più di 1.400 persone affette da malattie mentali.

Anche le persone con disabilità hanno maggiori probabilità di essere uccise dalla polizia

Quasi la metà delle persone che muoiono per mano della polizia ha una qualche forma di disabilità, secondo un rapporto pubblicato dalla Ruderman Family Foundation, un'organizzazione che si occupa di disabilità.

Gli agenti di polizia si aspettano che le persone facciano ciò che viene detto loro

Angela Kimball, direttrice per la difesa e le politiche pubbliche della National Alliance on Mental Illness, ritiene che i numeri siano così alti perché le persone alle prese con una crisi di salute mentale non sempre rispondono come vorrebbero gli agenti.

Se non si obbedisce immediatamente, la polizia passa alla forza

Haben Girma, avvocato e attivista con problemi di udito e di vista, ha dichiarato al TIME: «Può capitare che qualcuno mi urli di fare qualcosa e io non senta. Così da per scontato che io sia una minaccia».

I media mettono la razza al centro della brutalità poliziesca

La copertura dei casi di brutalità poliziesca si è comprensibilmente focalizzata sulla razza, ma ciò può distogliere l'attenzione dal fatto che anche la disabilità e i problemi di salute mentale sono fattori determinanti nelle interazioni con la polizia.

L'uccisione di Laquan McDonald da parte della polizia di Chicago

Nel 2014 un agente di polizia uccideva un afroamericano di 17 anni che si stava comportando in modo anomalo e aveva in mano un coltellino. Un anno dopo, l'agente era accusato di omicidio di primo grado, poiché McDonald non rappresentava una minaccia letale per i poliziotti che lo avevano circondato, secondo i magistrati.

McDonald soffriva di disturbo da stress post-traumatico e altri problemi di salute mentale

Il video della sparatoria, diffuso tempo dopo, ha provocato le dimissioni del capo della polizia di Chicago, oltre a scatenare un dibattito nazionale su razza e polizia. L'attenzione nei confronti della salute di McDonald, tuttavia, è stata molto minore. Secondo un'inchiesta del Chicago Tribune, McDonald soffriva di disturbo da stress post-traumatico e "complessi problemi di salute mentale".

La correlazione tra disabilità, malattia mentale e razza

Secondo il CDC, gli afroamericani hanno maggiori probabilità rispetto ai bianchi di soffrire di malattie croniche e di ricevere assistenza sanitaria per disturbi mentali, oltre ad avere meno probabilità di ricevere una diagnosi formale per tutta una serie di disabilità.

Razzismo sistemico

A causa del razzismo sistemico, gli afroamericani statunitensi hanno maggiori probabilità di avere un reddito inferiore rispetto ai bianchi e di vivere in quartieri meno sicuri. Questi fattori contribuiscono a peggiori risultati in termini di salute mentale.

L'intervento in caso di crisi non è una priorità nell'addestramento della polizia

Un rapporto del 2016 del Police Executive Research Forum ha rilevato che a livello nazionale le accademie di polizia statunitensi dedicano una media di 58 ore all'addestramento sulle armi da fuoco e solo otto ore alla gestione o all'intervento in caso di crisi.

Cos'è l'intervento in caso di crisi?

Negli ultimi anni, gli organi di polizia di tutto il Paese hanno impartito alle proprie unità dei corsi di formazione sull'intervento in caso di crisi, concepiti per insegnare agli agenti a mantenere la calma e a interagire in modo sicuro con le persone con disabilità, nonché a ridurre i confronti con chi soffre di malattie mentali.

Intervento delle organizzazioni a causa della mancanza di formazione della polizia

Una delle maggiori organizzazioni per i diritti dei disabili degli Stati Uniti, chiamata Arc, ha un programma per insegnare alle forze dell'ordine, avvocati, fornitori di servizi alle vittime e altri professionisti della giustizia penale come identificare, interagire e assistere le persone con disabilità.

Alcuni dipartimenti di polizia stanno cercando di migliorare

Il nuovo programma di addestramento per la risposta alle crisi di salute mentale del servizio di polizia di Hamilton utilizza la realtà virtuale per insegnare agli agenti a riconoscere i segnali di una crisi di salute mentale e a migliorare la gestione della situazione.

Ma gli interventi della polizia possono peggiorare le crisi di salute mentale

Una donna di Tempe, in Arizona, ha raccontato al TIME di aver chiamato la polizia perché suo figlio di 29 anni, affetto da disturbo bipolare e schizofrenia, stava vivendo un episodio maniacale e aveva bisogno di aiuto per portarlo in una struttura psichiatrica. Ma quando la polizia si è presentata nel suo appartamento con scudi antisommossa e fucili, sono stati tutti presi dal panico, gli agenti si sono messi a urlare e la situazione è rapidamente degenerata.

Si deve chiamare la polizia in caso di crisi di salute mentale?

Il capo della polizia di Tempe, Sylvia Moir, ha detto al TIME che dobbiamo prima porci questa domanda: «La polizia è l'attore sociale giusto da inserire in questo spazio e in questa questione sociale?»

Aiuto da parte di professionisti qualificati

CAHOOTS (Crisis Assistance Helping Out on the Streets) è un programma che reindirizza le chiamate ai servizi di emergenza sanitaria e quelle non di emergenza relative alla salute mentale, all'uso di sostanze stupefacenti o ai senzatetto a un team di medici e operatori specializzati in situazioni di crisi. Questi team rispondono alle chiamate al posto della polizia.

Ma perché le persone chiamano la polizia per gestire le crisi di salute mentale?

Lo stigma sociale porta a percepire le persone con malattia mentale come violente e pericolose. Tuttavia, secondo l'American Psychiatric Association, la maggior parte delle persone affette da malattie mentali non è violenta e l'uso delle forze dell'ordine come arma spuntata contribuisce a diffondere lo stigma che lo sia.

Le persone con malattie mentali hanno maggiori probabilità di essere vittime di un reato

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), infatti, le persone affette da disturbi mentali hanno molte più probabilità di essere vittime di un reato che di commetterne uno, in quanto rappresentano un gruppo vulnerabile della società.

Más para ti