Quale potrebbe essere il piano di fuga di Putin?

Come vanno le cose?
Dove vuole andare?
Piano di volo preventivo
Due vie d'uscita
Un conflitto che si trascina troppo a lungo
Problemi di salute?
Putin se ne andrebbe, ma lasciando un sostituto di fiducia
Piano di fuga A: Siria
Siria: Paese alleato
Problemi per arrivarci
La Turchia avrebbe in mano la chiave del sì e del no
Erdogan decide
Trattative aperte
Piano di fuga B: Iran
Un viaggio più facile
In attesa di eventi
Telefoni allerta
Come vanno le cose?

Chi sta vincendo la guerra in Ucraina? La risposta a questa domanda non è scontata e dipende da molteplici fattori di analisi.

Dove vuole andare?

Ciò che è chiaro anche a Putin, a quanto pare, è che, in caso di sconfitta in Ucraina, dovrà lasciare la Russia.

Piano di volo preventivo

Secondo il Daily Mail, ci sarebbe un piano dettagliato per portare in esecuzione la fuga di Vladimir Putin.

Due vie d'uscita

Il Daily Mail cita come fonte delle sue informazioni un canale Telegram dove vengono diffuse informazioni interne dal Cremlino. E vengono indicate due vie principali per uscire dalla Russia.

Un conflitto che si trascina troppo a lungo

La guerra si trascina. In linea di principio, la Russia avrebbe un vantaggio nel caso la guerra si protragga. Ma, per ogni evenienza, Putin ha un piano B.

Problemi di salute?

E poi c'è l' informazione (contraddittoria) sullo stato di salute di Putin, che è una condizione di cui si tiene conto nel piano di fuga.

Putin se ne andrebbe, ma lasciando un sostituto di fiducia

Sempre secondo il Daily Mail, Putin lascerebbe la Russia con la sua famiglia,  ma lascerebbe al comando un leader di grande fiducia.

Piano di fuga A: Siria

Il Daily Mail sottolinea che il Paese che potrebbe ospitare l'esilio di Putin sarebbe la Siria.

Siria: Paese alleato

La Siria è lo stato più vicino alla Russia e lì lo aspetta il leader di questa dittatura, Bashar al-Assad, che Putin ha aiutato in modo cruciale nella guerra civile del 2015.

Problemi per arrivarci

Qual è il problema con questo piano di fuga? Che qualsiasi volo che Vladimir Putin faccia dalla Russia alla Siria dovrebbe passare attraverso lo spazio aereo turco (e la Turchia è un membro della NATO).

La Turchia avrebbe in mano la chiave del sì e del no

In questa situazione, se il governo turco negasse il permesso all'aereo che trasporta Vladimir Putin di attraversare il suo spazio aereo, il piano di fuga sarebbe seriamente compromesso.

Erdogan decide

Sarebbe Recep Tayyip Erdogan ad avere l'ultima parola, il che rende la situazione del tutto imprevedibile. In linea di principio, il leader turco è favorevole ad avere relazioni amichevoli con la Russia. La Turchia è un membro della NATO abbastanza "sui generis".

Trattative aperte

Putin ed Erdogan hanno avuto tanti incontri amichevoli quanti disaccordi su questioni specifiche. La diplomazia russa dovrebbe lavorare sodo su questo piano di fuga.

Piano di fuga B: Iran

Se il piano siriano si rivela impraticabile, l'altra opzione di fuga è l'Iran.

Un viaggio più facile

In questo caso, non attraverserebbe lo spazio aereo della NATO né atterrerebbe in un paese con legami con l'Occidente.

In attesa di eventi

"È vantaggioso per l'Iran e la Turchia tenere in riserva il presidente russo in esilio, usandolo, a seconda del momento, come leva o merce di scambio". Questo è quanto, secondo il Daily Mail, si sostiene sul canale Telegram legato al Cremlino, dove si discute dei piani di fuga.

Telefoni allerta

In assenza di decidere in quale paese avverrà il volo, è noto che l'intelligence russa ha già parlato e negoziato con Turchia e Iran. Resta da vedere cosa accadrà alla fine.

Más para ti